Altre Notizie

ALESSANDRO ROSSI: “TORTONA FA PAURA!”

  • Il coach della Zeus NPC, Alessandro Rossi

    1/1

RIETI – Manca ancora esattamente un terzo di campionato alla conclusione della stagione regolare e domenica sera, al PalaSojourner, la Zeus affronta Tortona (palla a due ore 18) in una gara valida quale 21esima del torneo di serie A2. Gli amaranto celeste sono reduci da una serie aperta di sei affermazioni consecutive e vogliono proseguire la striscia vincente, tuttavia l’avversario che si contrappone è molto competitivo e da prendersi con ogni cautela. “Tortona fa paura – afferma senza mezze misure il coach reatino Alessandro Rossi – da quando si è riassestata con i nuovi giocatori ha vinto 3 partite su 5 e le altre le ha perse di poco. Quindi più che guardare alla classifica, è opportuno osservare il trend dei nostri avversari che dice ben altro”. In effetti la classifica potrebbe illudere poiché i piemontesi vantano 14 punti e sono terzultimi, ma erano partiti con ben altre prerogative e, anzi, un po’ tutti gli addetti ai lavori, in avvio di torneo, collocavano proprio Tortona al fianco della Virtus Roma come avversario più accreditato per il salto diretto di categoria. Tuttavia alcuni aggiustamenti operati in corsa, sia per la panchina che per l’organico, paiono aver restituito piena competitività al Tortona. “Nella squadra del Derthona talento e qualità individuale non mancano – prosegue Rossi – Blizzard, Alibegovic, Spizzichini, Bertone, Ndoja e Garri costituiscono un gruppo di cestisti vincenti che in questa stagione ha dovuto affrontare difficoltà inaspettate”. La Zeus si presenta a questo appuntamento – il secondo consecutivo tra le mura amiche del PalaSojourner – sulle ali di un sicuro entusiasmo che nasce dallo splendido momento vissuto dagli amarantoceleste, ma con qualche guaio fisico che ha condizionato la settimana di avvicinamento al match. “Arriviamo a questa delicata partita con qualche acciacco – prosegue Rossi – Nikolic seguita a soffrire per una scavigliata rimediata prima della partita contro Casale e non si è praticamente mai allenato. Durante i primi giorni, poi, sia Bobby che Ogo hanno goduto di un po’ di riposo. Insomma, non è stata la settimana perfetta di allenamenti che speravamo, ma ci proveremo come sempre”. L’eventuale, perdurante assenza di Nikolic, correlata alla sempre non perfetta condizione di Gigli che viene utilizzato praticamente dall’inizio del campionato con una “gestione controllata” rendono la NPC più gracile sotto le plance laddove il solito Bobby Jones sarà chiamato a fare gli straordinari. Buon per Rieti che Tortona – così sembra – sarà priva del centro titolare che è il lituano Lydeka (208 cm). In ogni caso la Zeus potrà contare sull’apporto del proprio, incommensurabile pubblico che, stanti i reiterati successi colti dal team del presidente Cattani, affolla le tribune della gloriosa arena di Villa Reatina in numero sempre crescente. (Valerio Pasquetti)

Potrebbe interessarti anche