Altre Notizie

APPALTO PULIZIA SEDI REGIONE LAZIO IN RIETI, CGIL: “ENNESIMO MANCATO PAGAMENTO DEGLI STIPENDI”

bandiera-cgil

La sottoscritta organizzazione sindacale, visto che:

– né la ditta CE.IM. srls né la REGIONE LAZIO (ente committente) hanno ritenuto opportuno presentarsi all’incontro convocato dall’ISPETTORATO Territoriale del LAVORO  per oggi 10.7.2017 alle ore 10,30,

– che ad oggi 10.7.2017 non  sono stati ancora pagati gli stipendi relativi al mese di maggio 2017 ai lavoratori operanti nel servizio di pulizia delle sedi della Regione Lazio nella provincia di Rieti alle dipendenze della ditta Ce.Im. srls di Roma e  visto che tale “vizietto” si ripete ogni santissimo mese in spregio ai termini di pagamento previsti dal CCNL “Servizi di Pulizia e Multiservizi” (e vista anche il reiterarsi della  mancata partecipazione  della ditta  alle richieste di incontro e alle convocazioni dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Rieti per risolvere la questione),

si vede costretta

oltre che a  proclamare per i prossimi giorni  l’astensione dal lavoro(per l’intero turno) dei lavoratori operanti nel servizio di pulizia delle sedi della Regione Lazio nella provincia di Rieti alle dipendenze della ditta Ce.Im. srls,  a dare mandato ai legali dell’Ufficio Vertenze e Legale della CGIL di Rieti procedere al recupero forzoso delle spettanze nei confronti della ditta CE.IM. srls e dell’Ente Committente REGIONE LAZIO.

I lavoratori (nove) da oggi hanno presentato formale denuncia all’Ispettorato del Lavoro di Rieti.

Al di la’ delle responsabilità della ditta esecutrice dell’appalto vale la pena di chiedersi come possa la Regione Lazio, (ente appaltante)  consentire che i lavoratori di un proprio appalto continuino ad essere  trattati in questa maniera indegna e a sentirsi autorizzata a non dare spiegazioni nemmeno ad un organo quale l’ISPETTORATO Territoriale del LAVORO (Ministero del Lavoro).  Complimenti

Ri, 10.7.17  p. Filcams Cgil territoriale Rieti

         Enrico Turchi  Fabrizio Pilotti

Potrebbe interessarti anche

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>