Altre Notizie

Fondi importanti del Comune di Rieti per attivare servizi in favore dei giovani con handicap

Un’iniziativa lodevole, che da sempre contraddistingue la Giunta Emili ma ci sarebbero forti ritardi nell’assegnazione delle somme e Fli protesta.

“A proposito del fondo a sostegno delle persone con handicap – dive Ivano  Paggi – si registra, purtroppo, da parte della Amministrazione comunale di  Rieti un forte ritardo circa l’erogazione della annualità 2008 a favore delle  numerose famiglie aventi i propri cari in situazioni di assoluta gravità e che,  comunque , non possono provvedere alla cura della propria persona ,né condurre  una vita normale senza l’aiuto determinante di un altro individuo”.

Di fronte alle domande regolarmente fatte pervenire nel settembre 2010 al Comune (Assessorato ai Servizi Sociali) da parte delle famiglie  interessate per  ottenere i benefici economici dovuti, l’ente a distanza di oltre un anno dalla  presentazione delle richieste  non ha ancora provveduto ad individuare, tramite graduatoria, gli aventi diritto, cosi come impone la normativa regionale.

“Intanto dal Comune si comunica l’apertura del bando per la presentazione delle domande relative alla annualità 2009, sempre a favore delle famiglie con persone in situazioni di gravità. Una buona notizia, non ci sono dubbi, a patto che  la lentezza burocratica finora mostrata per definire la situazione del 2008 non rimandi a chissà quando l’accoglimento formale delle successive richieste e della relativa graduatoria. E’ giusto ricordare che i numerosissimi soggetti diversamente abili e in stato di  particolare gravità hanno bisogno di costanti e costose  cure, sostenute spesso dalle famiglie proprio per dare continuità di intervento ai loro cari svantaggiati. Mi auguro che l’Amministrazione comunale provveda nel più breve tempo possibile a sanare  tale spiacevole  situazione”.

In Comune fanno sapere che sono già al lavoro da tempo per rispondere con maggiore tempestività a queste domande e alla gradutaoria. Certo la crisi economica mondiale non ha aiutato sul discorso “liquidità”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*