Altre Notizie

FORZA NUOVA RIETI: I TELI CHE COPRONO LA VERGOGNA DEGLI AMMINISTRATORI

ANGELII

Il Coordinatore del Lazio Massimo D’Angeli con i militanti di Forza Nuova,  si e’ recato presso il cimitero della frazione di Amatrice, Patarico, riscontrando putroppo una situatione tragica come i cimiteri nelle frazioni del Comune di Accumoli. “E’ vergognoso- dichiara D’Angeli – che anche il Sindaco Sergio Pirozzi come il Sindaco di Accumoli Stefano Petrucci, sia totalmente indifferente ad uno stato di emergenza caratterizzato da bare schiacciate, amianto frantumato, un cancello d’ingresso aperto che permette l’accesso a tutti, odori impressionanti di cadaveri in putrefazione e amianto, pericolosi per la salute di chi li inala recandosi sul posto, che rendono ancora piu’ triste un territorio distrutto dal sisma che ha bisogno urgente di messa in sicurezza e ora anche in condizioni igienico-sanitarie preoccupanti. Ci ha colpito soprattutto una struttura interna pericolante che si sta sostenendo attraverso le bare e le pietre danneggiate dalle scosse che prima o poi cederanno e porteranno via con loro l’intera palazzina di loculi.Il Sindaco di Amatrice Pirozzi, distratto e impegnato nelle trasmissioni televisive e nelle passerelle con i politici, dovrebbe invece occuparsi del proprio territorio e siamo molto dispiaciuti e arrabbiati di aver trovato invece uno stato di abbandono inquietante che mostra la scarsissima attenzione che sta dedicando ai luoghi dove riposano i nostri cari. Anche Pirozzi pensa di coprire la vergogna di non essere in grado di amministrare attraverso teli di plastica che coprono ma non risolvono il problema: semplicemente lo nascondono in maniera egoistica e meschina. Amministrare significa sposare la propria terra e i propri conterranei ed essere loro sempre fedeli nella gioia e nel dolore. Non ci fermeremo-conclude D’Angeli – denunceremo in Procura, in tv , attaverso i giornali, non permetteremo di offendere ulteriormente le popolazioni gia’ pesantemente provate e segnate dal terremoto.”

 

You Might Also Like

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>