Sport, Vari

IL CICLISTA REATINO CRISTIAN BIANCHETTI VINCE LA ADRIATIC MARATHON, UNA CORSA ESTREMA DI 1220 KM E 5000 MT DI DISLIVELLO DA CONCLUDERSI IN SOLI 3 GIORNI

  • 1/2
  • 2/2

Di: Valerio Pasquetti

Straordinaria prestazione del ciclista reatino Cristian Bianchetti che vince l’Adriatic Marathon Ultracycling Challenge. Il portentoso atleta, 41 anni per 190 cm, ma un peso da “professionista del pedale” così da farne un crono man da solluchero, s’impone nella categoria under 50, risultando primo assoluto e primo di categoria. Tuttavia ciò che più colpisce ed esalta è la performance compiuta da Cristian su di un percorso di addirittura 1220 chilometri con ben 5000 metri di dislivello, da portarsi a termine senza riposo (quindi senza neanche dormire) in soli 3 giorni. La Marathon, schiettamente agonistica, è partita lo scorso 27 Settembre da Francavilla e dopo un tragitto che ha condotto gli atleti a fare il periplo della Puglia, si è conclusa sempre a Francavilla domenica. Cristian ha tagliato il traguardo intorno al mezzogiorno. Bianchetti è giunto al traguardo stremato, ma felice per lo splendido risultato conseguito. In ragione di una rovinosa caduta patita a 160 chilometri dal traguardo, Cristian, una volta tagliato il traguardo, si è dovuto accomodare su di uno sgabello predisposto alla bisogna per poter rispondere alle domande della organizzazione della Marathon. “Sono stanchissimo, però strafelice – ha subito detto Cristian – è stata un’esperienza fantastica. La caduta non ci voleva. Però nonostante questo non mi sono tirato indietro, ho proseguito e sono riuscito a portare a termine questa che ritengo sia realmente un’impresa d’altri tempi”. Cristian ha sposato soltanto da questa stagione le avventure estreme sulle due ruote perché, nel passato recente, era stato un ottimo cicloamatore e, particolarmente, un crono man di grande valore. Rammentiamo che, proprio in avvio dell’estate appena trascorsa, Bianchetti si era cimentato nella “Everesting” e cioè salire e scendere per ben 8 volte consecutive dal Terminillo (Campoforogna) fino al fondovalle (Vazia) così da coprire un dislivello esattamente eguale all’altezza del Monte Everest. Ora il “musiciclista reatino” (così ama definirsi Cristian, abbinando le due grandi passioni della sua vita: bicicletta e musica) aggiunge questa perla al proprio già importante palmares perché l’impresa compiuta da Bianchetti nella Adriatic Marathon resterà negli annali del ciclismo reatino.

Potrebbe interessarti anche