Cronaca

Il Prefetto di Rieti in visita a Castelnuovo di Farfa

Un incontro importante e denso di significati quello che il Prefetto di Rieti ha tenuto il 3 dicembre 2018 con il Sindaco, l’Amministrazione e i rappresentanti delle associazioni e della popolazione del comune di Castelnuovo di Farfa.
La visita ha avuto luogo nell’ambito del programma di incontri che la dottoressa Giuseppina Reggiani ha varato subito
dopo la sua nomina a Prefetto di Rieti il 23 luglio 2018. Ha le idee chiare e un curriculum competente il nuovo
Prefetto di Rieti, che è nell’amministrazione civile dell’Interno dal novembre 1981.
Incontrare le istituzioni della città di Rieti e subito dopo tutti i sindaci della provincia, vere antenne del territorio,
per far sentire in modo concreto la vicinanza delle istituzioni e, soprattutto, per ascoltare. Sì perché il nuovo
Prefetto di Rieti è una persona che ascolta per capire ed intervenire al meglio, con proprietà e conoscenza,
trasformando, quando è possibile, i limiti in opportunità.
E’ quello che ha detto il Prefetto nella Sala Consiliare del Comune di Castelnuovo di Farfa quando ha incontrato e
ascoltato il Sindaco, Luca Zonetti, accompagnato dai rappresentanti dell’amministrazione e del paese, rispondendo
al saluto della cittadinanza che ha accolto il rappresentante delle istituzioni con amicizia e con calore.
La raccolta delle olive non è andata bene quest’anno a causa delle gelate. Molti olivicoltori non hanno olio o ne hanno
in quantità sensibilmente minore inoltre molte piante dovranno essere sostituite, ha evidenziato il Sindaco, al quale
il Prefetto ha risposto prontamente manifestando il suo appoggio alle richieste risarcitorie causate dallo stato di calamità
naturale.
La visita del Prefetto è stata arricchita da  un piacevole momento di visita al Museo dell’olio della Sabina, situato proprio a Castelnuovo di Farfa. Visitando le sale del Museo di arte contemporanea, sapientemente guidata da un’esperta
dell’Associazione Rearte, la dottoressa Reggiani non ha nascosto il suo stupore e il suo apprezzamento per un sito museale
unico e per questo apprezzato in Italia e all’estero, ma forse ancora poco noto ai reatini.
Non poteva mancare a conclusione dell’evento una visita ad uno dei frantoi locali e un gustoso assaggio di bruschette con olio extravergine d’oliva. La speranza in paese, a conclusione della graditissima visita del Prefetto, è quella di rivedere la dottoressa Reggiani in visita privata con la sua famiglia nel borgo di Castelnuovo di Farfa, che, come tutti i paesi sabini, è uno scrigno di memoria storica, culturale ed enogastronomica.
 
Di: Giuseppe Manzo 
 
(foto: Diego Valentini)

Potrebbe interessarti anche