Altre Notizie

MOVIMENTO NAZIONALE CON SALVINI

movimentonazionalesovranita

Nella giornata di ieri l’assemblea e la direzione nazionale del Movimento Nazionale per la Sovranità, riunite a Roma, hanno approvato la relazione del segretario nazionale Gianni Alemanno, nella quale, ripercorsi i primi 9 mesi di attività del partito, caratterizzati da uno straordinario attivismo, si traccia il percorso futuro dei sovranisti. Nel ribadire l’importanza di un cdx unito, in grado di vincere le elezioni, si è chiarito come sia altrettanto importante avere ben chiare le linee programmatiche, evitando inutili compromessi al ribasso. Ed è per questo che il movimento con chiarezza sceglie la strada sovranista, identificata con la figura di Matteo Salvini premier, indicando come priorità del nuovo governo la lotta all’invasione migratoria, il blocco definitivo dello Ius Soli, la rimessa in discussione del pareggio di bilancio, permettendo nuovi investimenti strutturali che rilancino l’economia. Il 30 novembre si svolgerà a Napoli una manifestazione con l’on Giorgetti per sancire insieme con la Lega il processo di nascita di un fronte sovranista che guidi alle prossime elezioni il cdx. “L’Italia ha bisogno di progetti politici chiari” ha dichiarato Chicco Costini, dirigente nazionale e commissario provinciale del movimento “ che tornino ad entusiasmare le persone in questa fase di crisi e degrado della Nazione. Scegliere Matteo Salvini, significa scegliere oggi un progetto nazionale che torni a considerare prioritari i bisogni degli italiani, che metta freno con determinazione al fenomeno migratorio, al di là delle utopie buoniste, che ricostruisca un piano di sviluppo strutturale per la nostra Patria, in cui si passi dal mito del pareggio di bilancio all’obiettivo della piena occupazione per gli italiani. La devastazione sociale,economica e morale provocata prima dai governi tecnici e di sinistra poi, il cui slogan era “prima l’Europa, lo vuole il mercato” deve essere sostituita dalla ricostruzione dell’identità e della sicurezza degli italiani. “Prima l’Italia, lo vuole il popolo” deve essere lo slogan del cdx, combattendo con coraggio l’Europa dei tecnocrati, delle multinazionali e degli speculatori. La politica torni a parlare la lingua della gente, così come avvenuto in Sicilia con Musumeci, a Rieti con Cicchetti, così come avverrà nel Lazio con Pirozzi”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>