Altre Notizie

PRESEPE, SABATO L’INAUGURAZIONE DEL “GIOIELLO” SUBACQUEO DI RIVODUTRI

Il presepe subacqueo di Rivodutri immortalato dai Sommozzatori di Rieti Il presepe subacqueo di Rivodutri immortalato dai Sommozzatori di Rieti

di: Armando Michel Patacchiola

E’ una tradizione, ormai, che dura da ventidue anni. Ma il presepe subacqueo di Rivodutri, con le sue statue in vetroresina immerse nelle correnti cristalline delle Sorgenti di Santa Susanna, tra le più grandi d’Europa per portata e monumento naturale dal 1977, rappresenta forse una delle iniziative più belle ed originali in tema di rappresentazione della natività di Gesù Cristo.

L’inaugurazione è prevista per sabato, alle 15, e sarà benedetto da sua eminenza in vescovo Domenico Pompili, circondato dai bambini delle scuole di Rivodutri, che mostreranno i propri lavori natalizi assieme all’allestimento di alcuni stand e una degustazione di prodotti tipici, allietati dalla banda musicale locale.

“Si tratta di un consolidamento della sinergia tra Proloco-sommozzatori e comune” il giudizio del sindaco Barbara Pelagotti, che prima della benedizione accompagnerà il vescovo alla benedizione di un murale artistico “affrescato” in uno dei muri del cimitero di Apoleggia, una frazione d’altura di Rivodutri. Per la funambolica Rita Zelli, presidente della “Pro-loco” si tratta di uno “splendido e caratteristico modo di valorizzare il nostro gioiello naturalistico” nonché un modo per “accrescere il nostro turismo naturalistico e invernale”. Il presepe subacqueo di Rivodutri, infatti, ribadisce la presidente “è l’unico in una sorgente d’acqua dolce” nel centro Italia. Segno che quella che fu una geniale intuizione del “Club Sommozzatori di Rieti”, che da sempre ne cura l’allestimento, l’evento, è un’idea che va ben oltre la valenza del nostro territorio o un mero appuntamento invernale “con cui la comunità di Rivodutri festeggia il Natale”. Si tratta di un polo di attrazione che è giusto che esca fuori dai confini.

foto: “Club sommozzatori di Rieti”

Potrebbe interessarti anche

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>