Cronaca

RIETI, FUNERALI SOLENNI. ULTIMO SALUTO A STEFANO E ANDREA

Silenziosa e grata. Questa è stata la Rieti di stamattina ai funerali del Vigile del Fuoco STEFANO COLASANTI e di ANDREA MAGGI, vittime dello scoppio della cisterna di gas del distributore sulla Salaria.
La bara del Vigile ha attraversato la Città sull’Autoscala, circondata da corone di fiori e con la bandiera tricolore sopra l’abitacolo, dalla stazione dei VVFF fino alla Cattedrale, seguita in corteo da centinaia di cittadini e colleghi di Stefano.
A colmare il silenzio solo il suono della sirena, le strette di mano e i “grazie” della gente ai Vigili che seguivano il feretro.
La toccante cerimonia è stata officiata dal Vescovo Pompili e le sue parole di conforto sono giunte anche al di fuori della Cattedrale di Santa Maria, strapiena, grazie agli altoparlanti.

Sulla bara tre colleghi di Stefano hanno deposto, oltre alla sua foto, due oggetti: un casco da pompiere e un pallone da calcio, a ricordare le sue passioni più grandi.
Durante la cerimonia il momento più sentito è stato quello in cui ha parlato, trovando quel coraggio insegnatole dal padre, la figlia di Colasanti, e la lettera, letta da uno zio, del figlio di Andrea.
Una comunità sconvolta, una giornata dolorosa ma “la vita è drammaticamente preziosa”, come ha detto il Vescovo durante la messa, e da queste cose si deve prendere esempio, cercando di non sprecare occasioni per fare sempre del bene.

Stella Valzecchi

Photocredit: Massimo Renzi

Potrebbe interessarti anche