Cronaca

SCIACALLI RUMENI AD AMATRICE, SORPRESI E BLOCCATI DAI CARABINIERI CON 400 KG DI MATERIALI

Erano riusciti in pieno giorno ad avvicinarsi all’area di stoccaggio delle macerie di un edificio crollato ad Amatrice, uno dei paesi più colpiti dal sisma dell’agosto del 2016, e a caricare sul loro furgone un ingente quantitativo di materiale ferroso da inviare a ciclo di riciclaggio. Per fortuna, però, sono stati fermati dai Carabinieri. Nei guai due stranieri di nazionalità rumena, già conosciuti dalle forze dell’ordine per reati di furti e reati contro il patrimonio.

E’ successo tra i resti dell’ex hotel “Il Castagneto” di amatrice, immobile ormai demolito,
ma i due sono stati sorpresi con le mani nel sacco mentre stavano caricando un furgone con targa bulgara con ben 400 kg di materiale.

Ecco quindi che S.M.J. (’95) e C.I. (’93) sono stati deferiti a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti perché ritenuti colpevoli del reato di furto aggravato in concorso, mentre il materiale ferroso asportato e il furgone utilizzato sono stati posti sotto sequestro.

Non è la prima volta che gli sciacalli prendono di mira questi territori. Proprio per questo ad Amatrice e Accumoli, sin dall’agosto 2016, sono oggetto di una incessante attività di controllo effettuata 24 ore su 24 da parte dei Carabinieri del comando provinciale di Rieti, coadiuvato in tale attività da battaglioni Carabinieri provenienti da tutta Italia.

Potrebbe interessarti anche