Bike, Sport

Granfondo Valle del Tevere nel segno di Zannelli, Cairo, Buzzi e Mascelli

La Granfondo Valle del Tevere-Coppa Città di Fiano-Memorial Massimo Gili ha conquistato ancora il gradimento degli appassionati e degli addetti ai lavori del ciclismo laziale grazie ad un’organizzazione da manuale messa in campo dal Cicloclub Fiano Romano.

Con una splendida mattinata di sole a fare capolino su Fiano Romano, la Sabina Reatina, la Valle del Tevere e il Monte Soratte, si è chiuso il sipario sulla seconda edizione che ha registrato un ottimo dato di adesioni: ben 700 suddivisi tra la granfondo di 120 chilometri, la mediofondo di 88 chilometri e la cicloturistica di 66 chilometri.

La massiccia partecipazione dei ciclomaster e degli abbonati al circuito Emozione Bici ha fatto da cornice lungo tutto il percorso tra Nazzano, Torrita Tiberina, Poggio Mirteto, Colonnetta di Montopoli, Granari, Granica, Bocchignano, Poggio Mirteto, Roccantica, Casperia, Cantalupo, Selci, Forano, Stimigliano, Sant’Oreste e Civitella San Paolo e Fiano Romano all’ombra del Castello Ducale Orsini nuova sede di partenza e di arrivo.

Nel percorso lungo di 120 chilometri Matteo Zannelli non ha avuto rivali. Le dure rampe del gran premio della montagna di Sant’Oreste non hanno fatto male al corridore reatino, in forza al Gruppo Sportivo Esercito, che si è potuto gestire in maniera ottimale il finale di gara con gli ultimi 25 chilometri tra discesa e pianura prima di celebrare la vittoria e strappare fragorosi applausi davanti al pubblico di Fiano Romano. Molto vivace la lotta per la conquista del secondo e del terzo posto con Matteo Cecconi e Alberto Guerre (Effetto Ciclismo) ad avere la meglio nell’ordine nonostante la nutrita concorrenza di alcuni pretendenti al podio come Emanuele Orsini (Effetto Ciclismo) Emiliano Bolletta (Asd Ora et Labora), Cesare Pesciaroli (GC Melania), Danilo Sensi (Time Bike Todis Rieti), Stefano Pellegrini (Asd Ora et Labora) e Massimo Costa (MB Lazio Ecoliri).

Tra le donne, la campionessa italiana Elena Cairo (AS Roma Ciclismo), leader della vetta di Sant’Oreste, ha preso la testa della corsa senza mia mollarla, andando a vincere nettamente sulla compagna di squadra e tricolore in carica Manuela Lezzerini e al terzo posto, come nel 2014, la “mamma volante” Costanza Martinelli (Tinky Ladies Pinarello).

Oltre a Zannelli (master 1), Cecconi (élite sport), Orsini (master 3), Costa (master 4), Cairo (master donna 1) e Lezzerini (master donna 2), primati di categoria sul lungo ad appannaggio di Roberto Iorio (Ora et Labora) tra i master 2, Marco Rosi (Vip Team) tra i master 5, Orlando Marioli (Blu Velò) tra i master 6 e Angelo Curi (Effetto Ciclismo Fiano Romano) tra i master 7.

Sul percorso medio di 88 chilometri c’è stata dura lotta con Pietro Buzzi (Vip Team) mattatore del Gpm di Sant’Oreste e a poca distanza Stefano Ferruzzi (Team Bike Emotion) e Alessandro Diomedi (Asd Whitebull) intenzionati a non perdere troppo terreno dall’attaccante. L’aria di casa e il tifo caloroso di Fiano hanno portato bene a Buzzi che ha vinto a braccia alzate mettendosi alle spalle Ferruzzi e Diomedi.

Più incerto l’esito al femminile nelle fasi iniziali del tragitto medio ma Maria Giacinta Cannas (AS Roma Ciclismo) è stata la regina della salita di Sant’Oreste facendo suo il gpm. Con una bella performance tra la discesa e la pianura verso Fiano si è imposta Deborah Mascelli superando la diretta avversaria Cannas con il terzo posto ad appannaggio di Serenella Bortolotto (Team Concordia Foodoo).

Oltre a Buzzi (élite sport), Ferruzzi (master 4), Mascelli (élite master donna) e Cannas (master donna 2) ad ottimi livelli si sono messi in evidenza gli altri leader di categoria Matteo Giuliani (Crm Racing) tra i master 1, Vincenzo Pomili (Vip Team) tra i master 2, Serafino Lombardi (Vip Team) tra i master 3, Alfredo De Angelis (Redingò Cycling Team) tra i master 5, Pietro Tranfa (Cicli Montanini Alice Ceramica Frw) tra i master 6, Luigi Sernacchioli (Gruppo Sportivo Esercito) tra i master 7, Alvaro Colterari (Ciclismo Civita Castellana) tra i master 8, Caterina Rinaldi (Asd Mentana Bike) tra le master junior donna e Valentina Pezzano (Petit Velò) tra le master donna 1.

Molto gradita la versione cicloturistica di 66 chilometri per gli amanti delle pedalate senza fretta senza l’assillo del cronometro e del tempo massimo da rispettare fino al traguardo con la straordinaria partecipazione di una rappresentanza dell’ente Europe Direct Roma con la dott.ssa Claudia Salvi e una parte dello staff in sella alla propria bicicletta.

Un evento che ha portato in dote tanta passione e voglia di fare da parte degli organizzatori del Cicloclub Fiano Romano con Onorino Santarelli, Attilio Gili, Angelo Tommasi in primis e tutti i validi collaboratori che hanno ricordato nel modo migliore Massimo Gili alla presenza dei più stretti familiari (oltre al padre Attilio anche la madre Rosalba e la sorella Valentina) e degli amici più cari in omaggio al compianto cittadino fianese scomparso all’età di 38 anni.

Tanti gli elogi da parte dalle autorità cittadine (il sindaco di Fiano Ottorino Ferilli, il vice sindaco e assessore allo sport Davide Santonastaso) per una manifestazione complessa che ha funzionato alla perfezione sul piano della gestione tecnica, logistica e della sicurezza (lo staff di Forhans Team nella preparazione del pasta party e negli allestimenti della zona di partenza e di arrivo, i giudici di gara del Centro Sportivo Italiano, lo staff del cronometraggio Tds, la direzione di corsa a cura di Agildo Mascitti e Nicolangiolo Zoppo, il servizio di radio-corsa di Massimo Pisani, il commento al pubblico delle fasi di gara con lo speaker Fabrizio Amadio, la sicurezza garantita dalle scorte tecniche Vessella e Teramo, il presidio delle strade e degli incroci a cura dei Vigili Urbani, Associazione Carabinieri e Protezione Civile), che ha registrato la gradita presenza di numerosi ospiti a cominciare da Roberto Petito, i giovani juniores Victor Bykanov e Federico Zanni della Civitavecchiese Fratelli Petito, Umberto e Alessandro Proni, Mauro Valentini, Stefano Vitellozzi e il figlio autistico Francesco in sella al loro tandem, lo staff di Emozione Bici e tanti amici che hanno regalato sorrisi, emozioni ed entusiasmo in una domenica di fine estate dedicata alla passione per la bicicletta e alla promozione del territorio di Fiano Romano e della Valle del Tevere.

Cicloclub Fiano Romano è una realtà presente sul territorio di Fiano che in pochi anni è cresciuta e si è consolidata grazie al prezioso lavoro degli enti e sponsor che sostengono il team, in primis Cicli Renzi (ufficialmente main sponsor della Valle del Tevere e tra i partner di Emozione Bici), Emmepiù, Monteseverino Costruzioni, Cogi Impianti, Gruppo Coviello Farmaceutico, CGF Costruzioni, Cantiani Srl, Aromatika, Luciano & Vaccarini, Agriturismo Sabina Resort e Gruppo D’Amico unitamente agli altri partner Romana Calcestruzzi, Gruppo D’Egidio e Gruppo Alimentare Maiorana che hanno sostenuto con successo la granfondo del 13 settembre.

Classifica completa al seguente link http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?login=&password=&is_domenica=1&nextRaceId=&dpbib=&dpcat=&dpsex=&serviziol=999999&pageType=1&id=7021&servizio=000&locale=1040

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*