Altre Notizie

Agroalimentare: primo tavolo in Regione per il futuro del settore

Si è tenuto oggi il primo Tavolo Agroalimentare della Regione Lazio, convocato dall’Assessore Sonia Ricci, al quale hanno partecipato il presidente e il direttore di Coldiretti Lazio, David Granieri e Aldo Mattia, il presidente e il direttore  di Fedagri Confooperative Lazio, Giuseppe Sparvoli e Valter Beoni, il presidente di Legacoop Agroalimentare Lazio, Giuseppe Codispoti, il presidente di Confagricoltura Lazio, Sergio Ricotta, il presidente e il direttore della CIA Lazio, Alessandro Salvadori e Claudio Di Rollo, il vicepresidente di COPAGRI, Carlo Gallozzo, il dirigente di AGCI Lazio, Sandro Grande.

L’incontro è stata una prima occasione di conoscenza e confronto con le principali realtà operanti nel settore agricolo e agroalimentare del Lazio, per avviare la concertazione progettuale sul futuro del settore e sulle iniziative che l’Amministrazione Zingaretti intende intraprendere, con una particolare attenzione al tema della nuova Programmazione di Sviluppo Rurale 2014-2020, della semplificazione amministrativa, del rilancio dell’Arsial, dei Confidi agricoli, delle start up imprenditoriali e di settori delicati, quali il vitivinicolo, l’olivicolo e il zootecnico.

“Il Tavolo Agroalimentare sarà un appuntamento fisso, a cadenza mensile, che il mio Assessorato intende avere con i principali attori del mondo agroalimentare per lavorare insieme sulle tematiche del settore: dalla stesura del nuovo PSR 2014-2020 all’imprenditoria giovanile, dalla semplificazione burocratica alla preparazione del Testo Unico, dalla promozione dei prodotti tipici alla valorizzazione di settori delicati o di nicchia”.

“In un momento storico-economico come quello attuale, che registra nel primo trimestre 2013 dati negativi per tutti i settori di attività, ad eccezione dell’agricoltura con un +4,7%, è fondamentale che un’istituzione come la nostra dia sostegno con iniziative concrete e di ampio respiro, stabilendo un dialogo costante con le realtà operanti, per raccoglierne non solo i bisogni e le esigenze, ma soprattutto le idee e i suggerimenti”.

“Il Tavolo Agroalimentare, che delineerà le linee strategiche generali della nuova politica agroalimentare regionale, verrà integrato da gruppi di studio  appositamente dedicati alle singole tematiche da affrontare”.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*