Altre Notizie

AL PALASOJOURNER LA ZEUS GIOCA PER CENTRARE IL TERNO “SULLA RUOTA” DI BERGAMO

RIETI – La Zeus torna al PalaSojourner e prova a calare il tris di vittorie. Domenica (palla a due ore 18) sarà il Bergamo Basket l’avversario di turno degli amaranto celeste che, dopo aver domato Capo d’Orlando e Latina (nel turno infrasettimanale) paiono fortemente motivati a proseguire la propria striscia vincente. “Non sarà facile e non dobbiamo farci ingannare dalla classifica che è bugiarda – richiama tutti all’attenzione il coach Alessandro Rossi – come ho già detto alla vigilia del match poi vinto sull’Orlandina, ogni partita in questo campionato è difficilissima e deve essere affrontata sempre profondendo il massimo dell’impegno. Bergamo è ultima ed annovera 8 punti, ma gli orobici, soltanto mercoledì scorso sono stati capaci di superare la prima della classe che era Casale Monferrato. Hanno vinto 2 delle ultime 4 gare giocate, inciampando con Latina in casa, ma prima avevano battuto Tortona. L’inserimento di Jackson è stato molto positivo e, di certo, sono tutta un’altra squadra rispetto a quella che sconfiggemmo all’andata”. Ovvio, guai a sottovalutare gli orobici, tuttavia un dato soccorre e balza all’occhio: in questa stagione i bergamaschi non hanno mai vinto lontano dalle mura amiche. Il match di andata sancì la prima vittoria fuori casa della Zeus (74-80) in virtù delle buone prestazioni del solito Cannon, di Vildera, Stefanelli, ma anche Zucca che probabilmente, contro la sua vecchia compagine, fu artefice della migliore performance stagionale. L’auspicio è che ciò solleciti il lungo della Zeus a produrre ancora una buona prova. In proposito servirà valutare l’atteggiamento dei supporters amaranto celeste e, soprattutto, se e come sia stata “digerita” l’uscita davvero infelice di Zucca che, dopo la gara avverso Capo d’Orlando, pubblicò sul suo profilo social una foto che lo ritraeva in maglia Montegranaro, al fianco del (non troppo amato, a Rieti) Valerio Amoroso, con tanto di cuoricino a supporto. I tifosi, in specie gli ultras della Curva Terminillo, avranno perdonato l’infelice gesto? Domenica, già durante la fase di riscaldamento, ci sarà la risposta. Prescindendo da ciò, sarà essenziale che il PalaSojourner si confermi il “sesto uomo” in campo per supportare la Zeus in questa nuova sfida perché, in caso di vittoria, la Rieti dei canestri si ritroverebbe, incredibilmente, tra i primi posti della graduatoria. “Siamo alla terza partita in una settimana – conclude Rossi – servirà verificare quali saranno le nostre risorse psicofisiche al confronto di quelle dei rivali. Abbiamo anche avuto qualche contrattempo di natura fisica, ma speriamo vivamente di recuperare tutti gli effettivi in previsione di questa, importantissima sfida”. (Valerio Pasquetti)

Potrebbe interessarti anche