AMBIENTE, “APPROVATA LA DELIBERA PER LA CONSERVAZIONE DEL LUPO NEL LAZIO”

Ott 4, 2019 | Altre Notizie | 0 commenti

“Approvata oggi nel corso della Giunta regionale del Lazio la delibera per la conservazione del lupo. Per la prima volta questo tema viene affrontato in modo complessivo e organico cercando di rispondere, con soluzioni integrate: dalla conservazione della specie alla convivenza con il settore zootecnico, dalle problematiche sociosanitarie alla corretta informazione. Per far ciò abbiamo avviato un percorso di condivisione e coinvolgimento che comprende e impegna alla collaborazione la Regione, il nostro sistema dei Parchi e delle aree protette, le Direzioni competenti, l’intero comparto allevatoriale. L’obiettivo è arrivare ad un’unica visione omogenea connessa a interventi plurimi, coordinati e puntuali. Questo è il contributo che con la Regione Lazio abbiamo voluto offrire come gestione e governo della presenza del lupo sul territorio laziale al fine di tenere insieme con il duplice scopo di tutelare il lupo all’interno dell’ecosistema e gli interessi legittimi dei nostri allevatori”. A dichiararlo l’Assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati.

Nello specifico, per le aziende di allevamento, è previsto un elenco di misure da attuare nelle annualità 2019-2021 quali: la fornitura di cani da guardiania, lo stanziamento di contributi per stipula di polizze assicurative volte alla sostituzione dei capi uccisi dal lupo e per oneri derivanti dallo smaltimento di carcasse. Sono inoltre programmate attività di formazione e aggiornamento dei veterinari delle ASL, campagna di marcatura gratuita mediante microchip dei cani da lavoro, cattura cani vaganti e randagi in aree rurali, tariffe calmierate con ambulatori veterinari di liberi professionisti. Queste attività sociosanitarie verranno svolte in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lazio e Toscana e con l’affiancamento di tirocinanti e neo-laureati.

Si svolgeranno infine, a titolo di sperimentazione presso aziende selezionate all’interno di aree naturali protette, attività di prevenzione dei danni, contrasto all’ibridazione, formazione del personale, monitoraggio dei dati di presenza attraverso la costruzione di un geodatabase. È una sperimentazione importante perché ci fornirà una conoscenza più dettagliata del fenomeno al fine di governarlo con più precisione e puntualità. Per l’avviamento delle linee di intervento sono stanziati 500 mila euro dall’Assessorato Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali ai quali si aggiungono le risorse a carico della Sanità Veterinaria per la prevenzione, contrasto all’ibridazione e attività di informazione.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi