Rugby, Sport

ASD Arieti Rugby Rieti sconfitta a Reggio Calabria

Sono due svarioni difensivi e due mete subite nei primi cinque minuti a compromettere l’intera partita dell’ASD Arieti Rugby Rieti che, in questa decima giornata del campionato nazionale di serie B girone D, ha dimostrato, contro l’Heliantide Reggio Calabria, di non aver ancora superato il cronico mal di trasferta. Nonostante un evidente problema di organizzazione nella linea difensiva e nella gestione della maul, sia in attacco che in difesa, gli arieti sarebbero comunque rimasti in partita grazie alle due mete di Francesco Rosati e a quella di Ginofernando Giordani, se non fosse stato, appunto, per un inizio assolutamente sotto tono, nel quale un determinatissimo Reggio Calabria è riuscito a marcare con Gattuso e Palmer in soli due minuti.

Si conclude così 40-24 la lunga trasferta calabrese che lascia gli arieti a quota 6 punti in classifica generale, fortunatamente ancora a soli 4 punti dalle dirette avversarie per la lotta alla retrocessione, Avezzano e Ragusa, rispettivamente sconfitte a Viterbo e dal Messina.

Questa la formazione scesa in campo: Tichetti, Gunnella (Rinaldi), Pezzopane (Benedetti), Carotti G., Gianni (Piccioli), Baiocchi (Carotti F.), Angeletti (Guadagnoli), Giordani, Pica (De Nicola), Pariboni D., Pomanti, E. De Angelis (Del Zoppo), Rosati, Vannozzi, D. Mené.

Grande festa invece in quel di Frascati dove i piccoli Arieti dell’Under 12 hanno vinto il concentramento odierno, mettendo in riga i pari età di CUS Roma, Frabaternum, Città di Frascati 1, Città di Frascati 2, Segni e Colleferro, dimostrando ancora una volta la qualità del lavoro fatto da Nazzareno Angelucci, loro allenatore e la continuità dei risultati di tutto un ambiente gestito da Peppe Marone, che dona al movimento ovale reatino grandi speranze per il futuro.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*