Altre Notizie

AUGURI E ONORIFICENZE, LE ECCELLENZE E IL CUORE DI RIETI IN PREFETTURA

“E’ forte l’esigenza che il nostro territorio non perda le possibilità di ripresa e di sviluppo, calorizzando le potenzialità che la natura e la sua millenaria storia ci riservano. Lo dobbiamo al Paese che rappresentiamo, alla società civile, alle popolazioni colpite dal sisma, che con tenacia e volontà stanno lavorando per riprendersi la loro quotidianità”. Parole decise quelle del prefetto Valter Crudo, rilasciate nel consueto discorso per i festeggiamenti del santo Natale, tra gli sfarsi rinascimentali del salone di Rappresentanza della Prefettura, il palazzo del Governo a Rieti. Il prefetto Crudo ha lanciato il suo monito contro la carenza e inadeguatezza delle infrastrutture stradali e tecnologiche che attanagliano il territorio, o alla lotta per il dissesto idrogeologico e degli incendi boschivi. Senza dimenticare la sicurezza in genere, con Rieti che si è collocata al terzo posto delle città italiane. Un successo, per il nostro territorio, ottenuto grazie anche all’incessante attività delle forze dell’ordine.

Non sono mancate parole di conforto per le terre colpite dal sisma, con la promessa di proseguire nella battaglia contro i fenomeni di corruzione e di infiltrazione della criminalità durante questa delicata fase di riavvio. Prima del discorso, apprezzato da una folla d’élite, tra cui esponenti del tessuto imprenditoriale di Rieti, sua eminenza il vescovo Domenico Pompili o il procuratore capo di Rieti Giuseppe Saieva, anche un dono speciale a due dei quindici comuni colpiti dal sisma: due defibrillatori per le emergenze. Uno per il Comune di Cittareale e uno per Borgo Velino, consegnati direttamente per mano di Raffaele Squitieri dell’Associazione dei Cavalieri di Gran Croce, che, autofinanziandosi, ha assunto anche una serie di iniziative benefiche in favore dei giovani e non solo.

Il Prefetto Crudo ha poi consegnato le onorificenze dell’“Ordine al Merito della Repubblica Italiana”, al colonnello Cosimo d’Elia, comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Rieti, a Sandro Di Filippo, funzionario dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, a Flavio Celestino Ferrante, dirigente dell’Agenzia delle Entrate di Roma, a Lorella Gallone, viceprefetto, in servizio presso la Prefettura di Rieti, a Claudio Malatesta, maresciallo capo della Guardia di Finanza, in servizio presso il Comando Provinciale di Rieti. A chiudere la serata un gustoso rinfresco servito dagli studenti dell’Alberghiero di Amatrice, solo dopo, però esser stati allietati dalle note dell’Orchestra del coro dell’Istituto comprensivo Angelo Maria Ricci, diretto dalla professoressa Paola Testa, che a suon di chitarra, basso, fisarmonica, violino, flauto e clarinetto hanno interpretato brani come: “Allelujah” di Coeh, “Love” di Lennon, “Love” di Webber oltre alle tradizionali “Jingle Bells” e “Jingle Bell Roch”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*