Altre Notizie

Camera di commercio, pane e formaggi

Torna l’annuale appuntamento dedicato alle eccellenze del formaggio e dei pani e, anche quest’anno, la Camera di Commercio di Rieti è impegnata a promuovere la partecipazione all’evento dei produttori locali.

Il Concorso per i migliori formaggi del Lazio e il Concorso Pane Premio Roma organizzato sono organizzati da Unioncamere Lazio e dall’Azienda Romana Mercati, azienda speciale della Camera di Commercio di Roma per lo sviluppo e la promozione del settore agroalimentare.

Le domande di partecipazione per partecipare al concorso riservato ai formaggi dovranno essere presentate  entro e non oltre sabato 29 marzo 2012. Le sezioni a gara sono tre: una per le aziende casearie di Roma, una per i migliori formaggi del Lazio ed una terza che elegge i migliori formaggi a latte crudo ed i migliori formaggi erborinati aperta a tutte le aziende d’Italia. Anche quest’anno la Camera di Commercio di Rieti si occuperà della gestione dei formaggi a gara relativamente alle provincie di Rieti e Viterbo.

Per iscriversi al concorso dei pani le domande vanno inviate entro e non oltre venerdì 21 marzo. Le sezioni sono due: provinciale, rivolta ai panificatori di Roma e provincia e nazionale. Cinque le tipologie di prodotto sulle quali si confronteranno: pani tradizionali e storici di frumento duro, pani tradizionali di frumento tenero e/o altri cereali, pani prodotti con lievito madre (a partire da farina e sostanze zuccherine naturali con alto contenuto di batteri lattici), pani per diete speciali (senza glutine, ipoproteico, iperproteico, ipocalorico, alto contenuto di fibre) e pane senza sale.

«La promozione sul territorio alla partecipazione a questi due concorsi ha una triplice motivazione – spiega il presidente della Camera di Commercio di Rieti, Vincenzo Regnini. In primo luogo il premio rappresenta il giusto riconoscimento al duro lavoro dei produttori caseari e dei panificatori della nostra provincia; in secondo luogo si tratta di un importante momento di scambio di esperienze e conoscenze, da cui trarre insegnamenti di crescita futura. Anche chi non verrà premiato, infatti, riceverà la scheda valutativa compilata da esperti del settore dalla quale i produttori potranno trarre importanti spunti per migliorare i propri prodotti. Infine, molto importante, quello a cui si punta è che i nostri produttori possano entrare a far parte di un circuito che guarda alla grande distribuzione».

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*