Politica

CASALE S. NICOLA, AREA: SOLIDARIETA’ AGLI ITALIANI

“Una nazione curiosa l’Italia dove ai no global viene permesso di distruggere Milano e cittadini onesti, che protestano contro l’apertura dell’ennesimo centro accoglienza per immigrati, vengono caricati e presi a manganellate”.

Così Felice Costini di Area Rieti in riferimento ai fatti di Casale San Nicola a Roma, dove alcuni cittadini italiani e aderenti al movimento CasaPound sono rimasti coinvolti in tafferugli e cariche per impedire lo sgombero di una struttura ora destinata a degli immigrati.

“Curioso – prosegue – anche l’utilizzo che il Comune e il prefetto di Roma fanno delle forze di polizia che invece di essere impiegate per difendere gli italiani e tutelarne la sicurezza e l’incolumità vengono utilizzate per scortare immigrati e difenderli dalla semplice esasperazione degli italiani”.

“A Casale San Nicola – conclude Costini – non abbiamo visto dei pericolosi criminali pronti ad assalire i poveri immigrati indifesi, ma pensionati e famiglie preoccupati dall’apertura di un centro di accoglienza, preoccupati proprio perché oggi le forze di polizia sono presenti a difesa del centro e da domani i cittadini italiani saranno abbandonati a loro stessi come ormai avviene troppo spesso”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*