Altre Notizie

CO.CO.PRO. INAIL RIETI, D’ANTONIO NUOVO PRESIDENTE

Ieri, presso l’Inail di Rieti, alla presenza del Direttore di Sede, dr.ssa Isabella Valenzi, sono convenuti i delegati delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro per dar seguito alla ricostituzione del Comitato Consultivo provinciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di ricerca per il quadriennio 2017 – 2021 (Co.Co.Pro. di Rieti).
Il Comitato ha, tra gli altri, il compito di analizzare l’andamento del fenomeno infortunistico e delle malattie professionali e di formulare proposte, anche a carattere specifico, circa gli accorgimenti e le misure di prevenzione più idonee da adottare per ridurre il fenomeno infortunistico nel mondo del lavoro. Inoltre, può proporre iniziative e programmi per lo sviluppo e il potenziamento delle attività di informazione, di conoscenza e di assistenza in attuazione dei compiti attribuiti all’Istituto dalla legislazione vigente.
Il Presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, Francesco Rampi, in video conferenza, ha salutato i presenti; ha ringraziato, per il lavoro svolto, il Presidente uscente, Marino Formichetti, ed ha augurato una rapida composizione del nuovo Co.Co.Pro. Al termine delle votazioni è stato letto all’unanimità Luigi D’Antonio (Segretario prov.le della Fiom di Rieti, Roma Est e Valle dell’Aniene) mentre è stato riconfermato alla vice-Presidenza, Felice Miccadei (Unindustria).
D’Antonio ha specificato di voler implementare l’attività di prevenzione con azioni di formazione rivolte al mondo della scuola. Un pensiero è andato anche ai tutti i lavoratori, sia dipendenti che imprenditori, colpiti dagli eventi sismici del 2016/2017, per i quali auspica un progetto a più ampio respiro con l’ausilio delle risorse dell’Istituto.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*