Politica

COMUNE, ASSUNZIONE MEDIANTE MOBILITA’: UIL CHIEDE LA REVOCA

Gentile Sindaco, Assessore al personale, Segretario Generale e Dirigente delle Risorse Umane, qualche giorno prima di Natale governo e parlamento hanno approvato la legge di stabilità 2015.

La legge di stabilità 2015 ha apportato delle modifiche alla riforma delle Province, prevedendone un taglio della dotazione del 50% (in Provincia di Rieti circa 150 unità).
E’ stato disposto il divieto di assunzioni per le regioni e gli enti locali per gli anni 2015 e 2016 di personale diverso da quello delle province in soprannumero, con la sola eccezione dei vincitori di concorso collocati in graduatorie approvate al 31 dicembre 2014.

Con profondo rammarico prendiamo atto che in data 5 gennaio 2015 sull’albo pretorio del comune di Rieti è stata pubblicata una determina Dirigenziale n. 1678 del 24 dicembre 2014 con la quale si procede all’ammissione ed esclusione di domande pervenute a seguito dell’avviso per l’assunzione di un funzionario per mobilità.

Vi è di più: Con avviso prot. 65934. , sempre in data 24 dicembre 2014in pubblicazione all’albo pretorio del comune di Rieti (scadenza 20 gennaio), si convocano per il 20 gennaio alle ore 10.00 i candidati ammessi per il colloquio di selzione (Sic!)…

La data di assunzione dei citati atti lascia perplessi in quanto le disposizioni della legge di stabilità 2015, erano note a tutti, anche se ancora non pubblicate sulla G.U.

Buon senso e ragionevolezza avrebbero dovuto suggerire prudenza nell’adozione di atti in considerazione delle novità in tema di assunzioni per Regioni ed Enti locali…
Ciò non è stato!

Pertanto, alla luce della Legge 23.12.2014 n° 190 c.424 (legge di stabilità 2015) evidenziamo che non si può procedere all ’assunzione per mobilità perché la procedura attivata dal comune di Rieti non è stata conclusa con l’approvazione della relativa graduatoria entro il 31.12.2014.

Alla luce delle motivazioni suesposte si invitano le SS.LL. a revocare la selezione per l’assunzione di personale attraverso la mobilità!

Si resta in attesa di conoscere le determinazioni che saranno adottate.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*