Politica

COMUNISTI DI RIETI: “NON LASCIAMO SOLI I CONSIGLIERI DI POGGIO NATIVO”

I comunisti di Rieti, nell’esprimere la propria solidarietà alla Consigliera di Poggio Nativo Veronica Diamilla per la vile aggressione, fisica e morale, subita nel Consiglio Comunale di lunedì, non possono fare a meno di rilevare come questo episodio faccia il paio, in un’escalation sempre più grave, con l’aggressione subita da un giovane esponente del Fronte della Gioventù Comunista, picchiato da una ventina di militanti del movimento d’ispirazione fascista rinnovazione, lo scorso inverno.

Dalla strada alle istituzioni, il salto di qualità della violenza squadrista in questi tempi bui di crisi e sfiducia, ci dà l’esatta misura del pericolo cui andiamo incontro. Il più grande errore che possiamo fare è quello di sottovalutare i segnali di un vento della storia che porta dritti alla repressione e allo scardinamento delle più elementari regole di civiltà e al restringimento sempre più evidente degli spazi di democrazia.

Lo diciamo oggi, nell’anniversario della morte di Giacomo Matteotti, simbolo della violenza fascista che non tollera il dissenso e che uccide i suoi avversari per ridurli al silenzio.
Facciamo appello alle forze di progresso, al PD, ai sindacati, alle associazioni, alle istituzioni, anche, per promuovere una grande manifestazione a Poggio Nativo, in difesa dei valori di civiltà e democrazia custoditi dalla nostra costituzione repubblicana e per non lasciare soli i consiglieri di Poggio Nativo a combattere una battaglia che è una battaglia di tutti.

Lucia Allegra
Segretaria Rifondazione Comunista Rieti

Pamela Franceschini
Capogruppo Sinistra Beni Comuni per Rieti

Stefano Micheli
Segretario Partito Comunista D’Italia

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*