Sport

CONLUSO CON SUCCESSO MEMORIAL LUNARI

Anche l’edizione 2015 del memorial dedicato a Luca LUNARI è andata a buon fine; è stata l’edizione sicuramente più faticosa, la più complessa e per certi versi la più stimolante di quelle organizzate finora non solo e non tanto per il numero record di presenze registrate sui campi di gioco ma per tutti i problemi dell’ultimo momento che un Torneo di così grandi numeri si porta dietro.

Risolverli (ove possibile) decidendo in pochi minuti cosa fosse meglio per i giovani atleti è stato il vero nodo cruciale di questa edizione che ha di fatto raddoppiato i numeri della passata edizione.

Un Torneo come questo riesci a pensarlo e a organizzarlo negli anni successivi soltanto se puoi contare su 3 fattori fondamentali: strutture che siano all’altezza numericamente e qualitativamente (palazzetti, hotel e ristoranti), uno STAFF nutrito, professionale ed esperto ed una credibilità sportiva, organizzativa nonché ricettiva.

Il ringraziamento più grande è indirizzato ai ragazzi che hanno giocato, a quelli che hanno arbitrato, a quelli che hanno compilato i referti e a tutti quelli che hanno lavorato fattivamente per la fantastica riuscita del memorial “Luca Lunari”.

Tutti gli atleti hanno giocato, sudato, lottato, esultato e magari pianto per qualche risultato positivo o negativo, mettendoci sempre e comunque passione, impegno e sportività; a loro rivolgiamo il nostro GRAZIE perché sono la parte migliore di un torneo, quella più pura e “vera”, quella che non protesta per il cambio di una palestra o di un orario, per un passi non fischiato o per uno spostamento sotto il primo caldo sole d’estate.

Il Torneo è “roba loro”, genitori, coach ed accompagnatori (che comunque ringraziamo!) sono di contorno perché tutto è stato pensato per farli divertire, giocare, stare bene cercando di fare in modo che si ricordino di questi primi giorni di Giugno a Rieti con un filo di nostalgia e con la voglia di tornare il prossimo anno per fare ancora meglio!
Grazie RAGAZZI, al prossimo anno!

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*