Altre Notizie

Consiglio comunale straordinario sulla vertenza Schneider Electric

Il Consiglio comunale, convocato questa mattina in seduta straordinaria, nel corso di una seduta durata pochi minuti, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il Sindaco e la Giunta a seguire con attenzione l’evolversi della vertenza Schneider Electric, a svolgere il proprio ruolo in tutte le sedi, mettendo in campo tutti gli strumenti di loro competenza e a sostenere ogni iniziativa finalizzata alla salvaguardia dei posti di lavoro in stretto rapporto e sintonia con i lavoratori e le lavoratrici, le istituzioni e le organizzazioni sindacali con l’impegno di raggiungere l’obiettivo della salvaguardia dei livelli occupazionali.

Il Consiglio comunale – rinnovando la propria solidarietà e vicinanza ai lavoratori della Schneider che in questi giorni guardano al loro futuro occupazionale con una forte apprensione – ha impegnato il Sindaco a promuovere e sostenere, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Lazio e al Parlamento europeo, anche attraverso i rappresentanti del territorio che verranno eletti il 24 e 25 febbraio, le richieste dei lavoratori e del sindacato avanzate alla Multinazionale francese affinché riveda le sue decisioni e avvii un confronto serio e concreto per dare ruolo e lavoro allo stabilimento reatino.

Con l’ordine del giorno approvato questa mattina l’intero Consiglio comunale chiede al Governo di farsi garante di un percorso teso al mantenimento del punto produttivo di Rieti ed alla salvaguardia dei posti di lavoro.

Il testo dell’ordine del giorno sarà consegnato questa mattina dal Sindaco Simone Petrangeli e dall’Assessore alle Attività produttive, Emanuela Pariboni, al tavolo convocato presso il Ministero dello Sviluppo economico per affrontare la vertenza Schneider Electric.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*