Altre Notizie, Cronaca

Covid 19 – A Castelnuovo di Farfa arrivano i test sierologici finanziati dal Comune.

Nel territorio del comune di Castelnuovo di Farfa non si sono registrati fino ad oggi contagi da Covid 19. Merito dei cittadini, che hanno rispettato le indicazioni che provenivano quotidianamente dal sindaco, e merito certamente anche del caso, o della fortuna, se volete. Ma resta un tema assai dibattuto in questi mesi, ovvero quello delle persone che non sanno di essere state contagiate, perché non hanno alcun sintomo classico della malattia. Si tratta dei cosiddetti “asintomatici”, i quali potrebbero, loro malgrado, contagiare altre persone, soprattutto dopo la riapertura completa del 4 giugno. E’ questo il motivo che ha spinto il Sindaco, Luca Zonetti, e la sua Amministrazione ad investire del denaro pubblico per la salute dei suoi concittadini.

Ma sentiamo dalla voce di Luca Zonetti l’appello ai castelnovesi e il racconto di ciò avverrà nei prossimi giorni nel borgo di Castelnuovo di Farfa: “Cari concittadini, sono molto contento di potervi comunicare che nei prossimi giorni partiremo con il progetto screening “COVID-19”  fortemente voluto da me e dall’amministrazione tutta. In cosa consiste? Preciso che tutto avverrà in forma totalmente gratuita, lo screening sierologico consiste in un semplicissimo prelievo di sangue venoso, effettuato da personale medico specializzato presente sul posto. A cosa serve? A rilevare l’eventuale presenza di anticorpi, i quali vengono prodotti dall’organismo in presenza dell’infezione. Potranno aderire su base volontaria tutti i cittadini residenti nel nostro Comune, preferibilmente in età compresa tra i 20 ed i 65 anni, provenienti da  gruppi familiari diversi, per la copertura massima di 100 campioni. (Copertura 10% della popolazione residente). Chiunque fosse interessato può prenotarsi chiamando entro il 20 giugno il comune di Castelnuovo di Farfa allo 0765/36131, oppure scrivendo una mail al seguente indirizzo protocollo@comune.castelnuovodifarfa.ri.it. Il lockdown appena terminato e la dura battaglia contro un virus sconosciuto, che stiamo ancora combattendo, ci ha insegnato che la salute è la cosa più importante. Per  questo motivo riteniamo inopportuno abbassare la guardia e in sede di bilancio abbiamo deciso di investire sulla salute dei nostri concittadini, nonostante ad oggi non si riscontri alcun caso di COVID-19 nel nostro territorio. Grazie alla collaborazione della Asl di Rieti, i prelievi saranno eseguiti in loco entro la fine del mese. Ringrazio per questo il Direttore Generale della ASL di Rieti, dott.ssa Marinella D’Innocenzo, per aver accolto la nostra richiesta e tutto il personale della Asl stessa, che ci ha permesso di organizzare questo importante screening”.

Un passo molto importante quello deciso del sindaco, Luca Zonetti, che speriamo possa essere presto seguito da tanti altri sindaci. Andare incontro all’epidemia ricercando tra la popolazione i contagiati “asintomatici” è la scelta giusta per uscire definitivamente dall’epidemia da Coronavirus, che ha messo a dura prova la nostra società e il nostro futuro.

 

di: Giuseppe Manzo

Potrebbe interessarti anche