Altre Notizie

Elezioni Fara Sabina, Uniti per Fara lancia le sue proposte per lo sport

La realizzazione di un centro sportivo polifunzionale comunale; il ripristino e la riqualificazione dei campi sportivi presenti sul territorio; una più stretta collaborazione con le associazioni sportive; portare lo sport nelle scuole attraverso figure che abbiano dedicato la loro vita a uno sport in modo da invogliare i giovani a praticarlo nel tempo libero; la creazione di un fondo di accesso allo sport per i ragazzi in difficoltà, perché lo sport è un diritto di tutti e un fattore determinante per la crescita dei giovani. Sono questi alcuni dei punti programmatici che ha presentato ieri Roberta Cuneo, candidata del centrodestra alle prossime elezioni comunali di Fara in Sabina, durante l’evento: “Uniti per lo sport”, organizzato da Fratelli d’Italia. Insieme a lei, Simone Fratini, portavoce di Fdi per la Sabina ed ex consigliere comunale con delega allo sport, ora in corsa con la lista di Uniti per Fara a sostegno di Roberta Cuneo; Cristian Mechelli, sportivo e candidato di Fdi, e in collegamento via Skype Sergio Pirozzi, allenatore e consigliere regionale di Fdi. Nel corso dell’evento si è parlato delle carenze delle strutture sportive del territorio e delle possibili risposte a questa difficile situazione. Fra le principali proposte la progettazione già avviata di un impianto sportivo polifunzionale (che comprenderà due campi sportivi, un campo da tennis, una piscina e dei luoghi di socializzazione come bar e servizi di ristoro, perché questo posto dovrà essere anche uno strumento aggregativo per le famiglie) nell’area circostante il campo sportivo Di Tommaso, i cui terreni sono di proprietà del Comune. Il progetto, spiega Cuneo, “non graverà sulle finanze del Comune ma sarà realizzato con appositi fondi regionali ed europei”. “Chiaramente – ha sottolineato Simone Fratini – si tratta di un progetto a lungo respiro che andrà di pari passo con la immediata riqualificazione degli impianti sportivi presenti, in modo da dare una prima veloce risposta alla cittadinanza e al mondo sportivo”. Non è mancata infine la questione politica, “guidare una squadra è una cosa seria – ha detto Pirozzi -, l’allenatore ha ruolo importante ma è la squadra che vince. Sei un bravo allenatore se credi e tieni insieme la tua squadra. Allora se la squadra sfiducia il suo allenatore, credo che l’allenatore debba quanto meno fare un mea culpa – il riferimento è chiaramente all’ex sindaco Davide Basilicata, sfiduciato dalla sua stessa maggioranza – . Credo che Roberta Cuneo abbia una buona squadra che può fare tanto per il territorio. Io – ha concluso Pirozzi – sarò sempre a disposizione per questa squadra e per la comunità di Fara in Sabina”.

Potrebbe interessarti anche