Entra nella fase esecutiva la redazione del Piano Provinciale dei Rifiuti

Feb 27, 2020 | Altre Notizie | 0 commenti

Era stato preannunciato le scorse settimane, durante la vicenda del possibile impianto a Vazia e oggi arriva la notizia dal Presidente Mariano Calisse: entra nella fase esecutiva la redazione del Piano Provinciale dei Rifiuti (PPR) di Rieti e si prevede la finalizzazione e approvazione dello stesso entro la fine dell’estate.

“Inizia da qui un processo che prevede come prima tappa un’attenta analisi demografica, realizzata attraverso i dati che abbiamo raccolto in questi ultimi mesi.
Durante questa è necessaria l’attiva collaborazione di tutti i Comuni della Provincia, che devono far pervenire ai nostri uffici i dati sulla produzione dei rifiuti sul proprio territorio divisi per categoria merceologica. Questo permetterà una stima della produzione a cui deve necessariamente seguire un analisi della vincolistica.
Saranno prese in considerazione tutti i possibili vincoli dettati dai PTPR e Piano Regionale dei Rifiuti e tutte le situazioni particolari, segnalate dai sindaci.
Ultimo passo consiste nella redazione di uno studio sul degrado comportato dai rifiuti ove non presenti impianti e in contemporanea l’impatto degli impianti stessi sul territorio.
L’obiettivo finale che ho preteso nell’elaborazione del PPR è l’individuazione della reale necessità di impianti per la nostra Provincia.
La previsione che posso anticipare grazie al lavoro svolto fino ad oggi è che la strutturazione verosimilmente seguirà questa linea: un impianto di trattamento per i rifiuti residui o indifferenziato, che sara’ a Casapenta, dove già esiste l’autorizzazione e un unico impianto per l’umido. Altre considerazioni verranno fatte per i rifiuti differenziati che necessitano di alcuni punti per il loro trattamento, che sono pochi perché tratteranno solo i rifiuti prodotti dal territorio.
La certezza deve essere che le aree individuate non andranno a comportare danni ad abitazioni, strutture pubbliche e strutture sensibili esistenti.
Anche per offrire alle imprese del settore che vogliono investire sul territorio e vogliono occuparsi dello smaltimento dei rifiuti da noi prodotti di poter progettare in spazi adeguati e precedentemente concordati.
E’ necessario dotare la Provincia di questo importante strumento di programmazione e la ragione è evidente a seguito delle recenti vicende. Gli impianti di trattamento rifiuti non possono essere trattati in modo singolo, ma devono rientrare in una programmazione concordata con i territori.
Non sono le singole istituzioni a dover ricorrere alle vie amministrative o a contrasti con gli imprenditori.
Saremo chiamati in questi pochi mesi a fare un grande lavoro, radicalmente capillare, ma obbligato: la Provincia non può e non deve aspettare oltre e non devono verificarsi nuovamente momenti di tensione tra istituzioni e cittadini.”

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi