Il 25 aprile data nuova luce alle mura in opera poligonale del reatino-aquilano

Apr 28, 2013 | Altre Notizie | 0 commenti

Il 25 aprile ha fatto un altro importante passo avanti il progetto di valledelsalto.it e FederTrek sulle mura in opera poligonale o pelasgiche o ciclopee del territorio reatino-aquilano. Obiettivo del progetto è fare delle citate mura un’attrattiva storica, culturale e turistica lungo il tratto di 85 km del sentiero europeo E1 che, dalle Terme di Cotilia, attraverso la Valle del Salto, va fino e oltre l’antica Alba Fucens.

Grazie alla collaborazione di Soprintendenze di Lazio e Abruzzo, comuni di Massa d’Albe e Pescorocchiano, Parco Naturale Regionale Sirente Velino, cooperativa Alba Fucens, 25 volontarie e volontari delle associazioni coinvolte nel progetto hanno potuto accedere a tre siti archeologici in Alba Fucens e nella Valle del Salto (Grotta del Cavaliere e Collevetere) per ripulirvi le mura poligonali dalla vegetazione che ne impediva l’osservazione o le danneggiava.

Si è cominciato così a intervenire su resti di mura che, se misurati secondo il loro sviluppo in lunghezza,  ammontano a circa tre chilometri dell’antica cinta di Alba Fucens e a non meno di mezzo chilometro degli oltre 40 siti sparsi nei boschi e in prossimità dei centri abitati della Valle del Salto.

Le associazioni hanno, per il momento, ripulito solo un centinaio di metri di mura. Si tratta di un primo intervento che, comunque, ha dato nuova luce a questi antichi, imponenti e suggestivi resti del reatino-aquilano.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi