Altre Notizie

Il Comune di Cittaducale risulta primo nella graduatoria per il finanziamento delle Officine dell’Arte e dei Mestieri anno 2012

Con Determinazione Dirigenziale G00948 del 24/10/2013, sono state approvate le graduatorie finali delle Officine dell’Arte e dei Mestieri.

La Regione Lazio con DGR n. 5111 del 28 ottobre 2011, per l’annualità 2012, continua il suo percorso di creazione di diciannove (19) Officine dell’arte dislocate sul territorio regionale  nell’ambito dell’azione “Potenziamento e Sviluppo di una rete regionale di Officine dell’Arte e dei Mestieri”.

Il 28 marzo 2013 viene nominata la Commissione per la valutazione delle  32 proposte pervenute di Enti/Soggetti che hanno presentato domanda.

Il 7 novembre 2013 sono state notificate, ai fini dell’erogazione delle risorse ai soggetti beneficiari del finanziamento, a Bic Lazio S.p.A. le gratuatorie di merito dei soggetti ammessi al finanziamento.

Delle 32 proposte presentate sono stati ammessi al finanziamento, per aver raggiunto il minimo punteggio richiesto uguale o superiore a 51 solo quattro Comuni e primo tra tutti è risultato il Comune di Cittaducale con il punteggio di 67.

“….Conoscendo la caparbietà di Enrico Di Sisto, sono stato sempre stato fiducioso e  sicuro del risultato ottenuto dal consigliere delegato alla Cultura ed al Turismo. Abbiamo raggiunto un grande risultato che pone le basi per iniziare delle attività che possono indirizzare i giovani a  delle professioni …” asserisce il Sindaco di Cittaducale Roberto Ermini.

Secondo Enrico Di Sisto, orgoglioso del risultato raggiunto, “L’ Officina dell’Arte e dei Mestieri  è il luogo in cui i giovani possono esprimere la loro creatività nei campi delle produzioni artistiche e dell’artigianato tradizionale, rinnovando antichi mestieri e recuperando tradizioni e risorse locali,.

L′obiettivo del Comune di Cittaducale, è quello di favorire la partecipazione attiva dei giovani allo sviluppo regionale attraverso la promozione e il sostegno delle loro attività e produzioni artistiche e culturali, mediante la creazione di luoghi in cui i possano manifestare e realizzare le loro capacità creative in settori quali pittura, scultura, ceramica, musica, danza, recitazione, affresco, restauro ecc…, con l’impiego e l’ausilio di strumenti e di attrezzature.

Vasta e variegata è la funzione dell’Officina dell’Arte e dei suoi compiti, che spaziano dal sostegno alla creatività giovanile alla creazione di figure professionali; dall’organizzazione di corsi  e seminari alla creazione di figure professionali che possono operare nel mondo delle arti e dello spettacolo. Gli spazi reali che verranno allestiti e la strumentazione tecnologica presente, ci consentiranno di sostenere e promuovere la cultura e l’espressione artistica in molte sue forme, dalle arti figurative, ai laboratori artistici dei vecchi mestieri come la ceramica e l’intaglio del legno, dalla musica, al teatro,  la danza e molti altri”.

Come è possibile vedere, l’Officina dell’Arte parla di valorizzazione della persona, di condivisione ed aggregazione di nuove forme comunicative dove tutti possiamo godere; una realtà che si offre a tutti noi, che è un bene della nostra comunità, dei nostri giovani, dei nostri animi artistici e delle nostre sensibilità sociali che deve essere sostenuta e curata, così che abbia anche un futuro oltre che un presente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*