Cronaca

IL CRIMINE NON RIPOSA (MA I CARABINIERI NEMMENO). ARRESTA SPACCIATORI MENTRE ERA FUORI SERVIZIO

Una “passeggiata”, a Otricoli, risultata provvidenziale per acciuffare due malviventi. La notte del 24 novembre 2018, a Otricoli (nel ternano) presso la frazione “Poggio”, un carabiniere del comando di Magliano sabina, mentre era libero dal servizio, si è trasformato in eroe. L’uomo, su segnalazione di alcuni cittadini insospettiti dalla presenza di due giovani non del posto a bordo di una macchina scura, ha proceduto alla immediata verifica di quanto segnalato. Individuati dopo qualche minuto i due soggetti che gli erano stati descritti, il carabiniere li ha bloccati.

Al militare non è sfuggito il tentativo di disfarsi di un involucro in plastica, successivamente recuperato, da parte di uno dei due malviventi, e che è poi risultato contenere una sostanza stupefacente (metilenediossimetanfetamina).

La droga, è noto, viene assunta generalmente sotto forma di pillole, disciolta in alcolici o meno comunemente fumata. Autorità mediche fanno sapere che il suo abuso comporta gravi conseguenze per la salute, sia fisica che cerebrale, essendo una sostanza neurotossica.

Il militare “reatino” ha innescato un vero e proprio blitz. Dopo poco, infatti, sono giunte sul posto altre pattuglie dai comandi limitrofi, che hanno dato supporto al carabiniere operante e, successivamente, in un secondo momento, sono state eseguite le perquisizioni domiciliari nelle residenze dei fermati.

Dal setaccio sono emersi oltre grammi 30 di metanfetamina.

I due soggetti, entrambi italiani di 21 e 22 anni, venivano tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio.

Contestualmente, nel prosieguo della medesima attività di indagine, i militari della stazione carabinieri di Otricoli (Tr) effettuavano ulteriori perquisizioni rinvenendo stupefacente del medesimo tipo e traendo in arresto altre due persone.

Potrebbe interessarti anche