Cultura e Spettacolo

IL JAZZ ITALIANO PER AMATRICE e per gli altri territori colpiti dal sisma

A seguito dei tragici avvenimenti di questi giorni, “Il Jazz Italiano per l’Aquila”, iniziativa sostenuta e promossa per il secondo anno consecutivo dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e realizzato da Associazione I-Jazz, unitamente a MIDJ Musicisti italiani di Jazz e Casa del Jazz, diventa per questa edizione, “Il Jazz Italiano per Amatrice e per gli altri territori colpiti dal sisma”.

Domenica 4 settembre, due grandi eventi con numerosi concerti caratterizzeranno la giornata: a Roma, dalla mattina al tardo pomeriggio alla Casa del Jazz, e in serata a L’Aquila nel piazzale adiacente la Basilica di Santa Maria di Collemaggio. La musica, però, si farà sentire in tante altre città e comuni italiani, tra cui Cantalupo in Sabina (RI) dove grazie all’iniziativa dell’Associazione Fara Music a partire dalle 18:00 in piazza Garibaldi si alterneranno sul palcoscenico artisti emergenti e altri di livello nazionale ed internazionale. A proposito il direttore artistico Enrico Moccia afferma che:

“Il reatino è stato il territorio più colpito dal Sisma del 24 Agosto, per questo il coinvolgimento emotivo è ancora più vivo per noi che viviamo a pochi chilometri da quei luoghi così martoriati. Il 4 settembre grazie alla generosità dei jazzisti italiani e grazie al grande lavoro di I-Jazz e di MIDJ, ci faremo sentire in molte città italiane, a partire dall’Aquila chiaramente in una grande Rassegna che si svolgerà su tutto il territorio nazionale. Il Fara Music Festival grazie alla disponibilità tecnica e organizzativa di “ARTErie – Rassegna di ipotesi espressive” realizzerà una maratona musicale nella Piazza principale di Cantalupo in Sabina (Ri). Sono sicuro oltre ad alcuni tra i più rappresentativi musicisti italiani che si esibiranno a titolo gratuito, non mancherà l’affetto e la solidarietà del grande Pubblico”

Una grande giornata di solidarietà, dunque, con concerti previsti anche a Milano, Torino, Napoli, Novara, Parma, Catania, Courmayeur, Pisa, Barga, Empoli, Fano, Lecce, Nuoro e S. Anna Arresi, Lampedusa e molte altre città che si stanno aggiungendo in queste ore. Verrà inoltre attivata una campagna di crowdfunding nazionale e un sms solidale per raccogliere fondi destinati al restauro e alla riapertura del Cinema Teatro Comunale “Giuseppe Garibaldi” di Amatrice, luogo simbolo della cultura e della ricostruzione del tessuto sociale di uno dei centri storici distrutti dal sisma.

Inizio concerti ore 18:00, piazza Garibaldi
Cantalupo in Sabina
Il Programma

18.00: Motus Trio:
Emanuele Micacchi (pianoforte), Stefano Guercilena (contrabbasso), Damiano De Santis (chitarra)

19.00: Knup Trio
Fabrizio Boffi (pianoforte), Francesco de Palma (contrabbasso) e Emanuele Tomasi (batteria)

20.00: No Trio For Cats:
Andrea Saffirio (pianoforte), Matteo Bultrini (contrabbasso), Andrea Colella (batteria)

21.00: Fabio Zeppetella Quartet:
Fabio Zeppetella (chitarra), Luca Fattorini (contrabbasso), Fabrizio Sferra (batteria), Roberto Tarenzi (pianoforte)

22.00: Gabriele Mirabassi & Roberto Taufic:
Gabriele Mirabassi (clarinetto), Roberto Taufic (chitarra)

23.00: Satta Corvini Extreme Quartet feat. Murtas:
Sandro Satta (sax), Claudio Corvini (tromba), Jacopo Ferrazza (contrabbasso), Gianni Di Renzo (batteria), Giorgio Murtas (chitarra)

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*