Basket, Sport

La Linkem asfalta Monteroni per 102-67 e punta dritta su Trapani

La partita che la Linkem gioca contro Caffè Monteroni si svolge tutta nel primo quarto, quando i ragazzi di coach Nunzi devono indirizzare le mosse studiate in settimana per contrastare il gioco dei pugliesi ed imporre il proprio.

Rieti scende in campo con Musso, Scodavolpe, Mascagni, Feliciangeli e Bagnoli. Grillo è seduto su una seggiola a bordo campo, bloccato dal mal di schiena. Monteroni risponde con Paiano Amoroso, Salamina,Provenzano, Potì e Di Giacomo.

La giornata di Rieti al tiro è tra le migliori e le percentuali cresceranno col crescere dei canestri (58% da 2, 68% da 3). Già nel primo quarto il punteggio si fa interessante con i 24 punti di Rieti contro i 20 di Monteroni.

Il secondo periodo di gioco è quello dell’allungo, i reatini stringono in difesa e si lanciano in contropiede. Ai soliti Feliciangeli e Scodavolpe stasera si aggiungono un buon Mascagni , autore di 10 punti in dodici minuti, un risoluto Giovannelli e un ottimo Ferrienti (alla fine MVP con 18 punti e 4/4 dalla linea dei tre) che infila due triple e un canestro da sotto.

L’intervallo lungo è servito sul 53 al 28 ed in campo scendono per il minibasket i bimbi nati nel 2005 con coach Tilli e per il settore aonistico la formazione dell’Under 15 Eccellenza accompagnati dalla dirigente Elena Salvi.

Musso è bravo ad amministrare ed il terzo quarto è quello di capitan Granato che rientra in campo con particolare verve. La prova è del collettivo, Bagnoli si impone sotto le plance dove alla fine del terzo quarto ha già totalizzato 13 rimbalzi.

Nell’ultimo quarto ci sono più opportunità al tiro anche per Della Libera.

Alla fine è il pubblico ad invocare  con un coro i 100 punti e questi arrivano con un canestro di Ferrienti che va a coronare la sua bella prestazione.

Ad andare in doppia cifra sono in sei e quelli che non segnano sono comunque necessari alla logica del gruppo.

Un gruppo coeso, maturo e brillante, bello da veder giocare e che ci auguriamo di poter ammirare nelle massime sfide di questa serie, sempre se la classifica sarà così clemente da consentire l’ingresso ai playoff a questa nuova Rieti.

“Rieti è una squadra ben attrezzata e quadrata – analizza Lezzi, il coach avversario  in sala stampa – e lo scarto nel punteggio rende giustizia ai progetti societari delle relative società: noi puntiamo ad una tranquilla salvezza. Per la vostra prossima trasferta a Trapani ritengo che le due formazioni si equivalgono a livello tecnico e a livello fisico, pertanto la gara sarà decisa solo in campo”.

“Non è stata una settimana facile – racconta coach Nunzi – giovedì e venerdì ci siamo allenati in otto, con sedute che anche se di qualità non sono paragonabili a quelle delle settimane scorse. Avevamo Grillo fuori con il mal di schiena e alla fine ci è mancato anche Musso che per fortuna ha recuperato in fretta. La squadra ha fatto fronte alle necessità: Scodavolpe si è prestato con generosità a giocare in un ruolo che evidentemente non gli appartiene, Musso ha risposto in maniera precisa e De Ambrosi ha interpretato nel modo migliore possibile il ruolo che gli viene richiesto ora. La capacità di reazione si vede anche quando uno dei giocatori viene limitato e la palla trova un referente tra gli altri quattro. Da un punto di vista tecnico siamo cresciuti molto, la nostra oggi è una squadra matura che però ancora non riesce a giocare con continuità la sua pallacanestro per 40 minuti fuori dal Palasojourner. In casa siamo forti, aggressivi e a tratti anche cattivi e 
gli spalti sono sempre più pieni, con grande soddisfazione di tutti noi. La continuità di questo tipo di gioco nei 40 minuti in trasferta è lo step che ci manca, quello che ci è mancato a Scauri, il salto di qualità da fare che ci consentirà di giocarcela con chiunque. Ora che non siamo più invischiati nella lotta della retrocessione l’obiettivo è vincerle tutte, ma se gli altri risultati non ci saranno favorevoli questo potrebbe anche non bastare, tuttavia se riusciamo ad entrare nei play off allora siamo pronti a giocare contro chiunque e a portare la pallacanestro che abbiamo fatto questa sera su qualunque campo. Ne siamo consapevoli e questa consapevolezza va gestita a livello mentale ed è su questo aspetto che dobbiamo lavorare ora”.

Parziali 24-20, 29-8, 23-20, 26-19.

Linkem NPC Rieti. De Ambrosi, Granato 16, Felicianeli 14, Giovannelli 5, Bagnoli 7, Musso 10, Della Libera 3, Scodavolpe 16, Ferrienti 18, Mascagni 13. All. Luciano Nunzi

Quarta Caffè Monteroni. Paiano Amoroso 10, Provenzano 13, Potì 13, Serio 2, Errico 2, Salamina 8, leucci 4, Durini, Di Giacomo 6, Chirico 9. All. Antonio Lezzi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*