Basket, Sport

La Linkem NPC Rieti espugna Montegranarro

Primo quarto faticoso per la NPC che scende in campo con Giampaoli, Scodavolpe, Benedusi, Feliciangeli e Caceres e subisce in avvio l’aggressività di Montegranaro, fresca di cambio allenatore. Durante questo periodo di gioco i nostri recuperano (Caceres 3/3 dal campo) e chiudono la frazione sul 19-18.

Si procede sul punto a punto anche nel secondo quarto di una gara che fa fatica a trovare il punto di svolta. Rieti passa per la prima volta in vantaggio a metà del periodo con due tiri liberi di Feliciangeli e la bomba di Scodavolpe che segna il +5 del 26-31. La Linkem comincia ad attaccare con più continuità e con una bomba di Ferraro si attesta sul massimo vantaggio 28-36 a 1:29 dal termine della seconda frazione che si chiude sul 30-36.

Terzo quarto sempre in vantaggio per la NPC con Montegranaro che però le resta incollata e anche grazie ad un ottimo Nobile 46-47 (18 punti fin qui) recupera pian piano il gap di sei punti finendo sul 46-47.

All’inizio dell’ultimo quarto grazie anche ad un buon Benedusi Rieti riavanza sul 46 – 55. I leoni fanno il proprio gioco e Montegranaro va in difficoltà. A metà del quarto la NPC allunga le distanze e vola sul +13 a meno due minuti dal termine, quando Scodavolpe esce dal campo per un infortunio all’alluce. Giampaoli mette la firma anche sul finale con due triple consecutive e Rieti va a vincere una partita importante per 57-71.

“E’ sempre una bella soddisfazione per un reatino vincere a Montegranaro – confessa il Presidente Cattani – forse avremmo potute ammazzare la partita un po’ prima, ma l’importante è stato vincere. Sono contento”.

Anche il capo allenatore Luciano Nunzi è soddisfatto: “Era una partita estremamente difficile – racconta il coach – perché Montegranaro veniva da una vittoria dopo il cambio allenatore. E le loro motivazioni si sono viste in campo nei primi minuti di gioco nei quali i padroni di casa hanno messo tanta energia. Noi poi non abbiamo difeso bene sulle loro situazioni di pick and roll che con Nobili hanno trovato canestri facili. Siamo stati bravi a migliorare le rotazioni sui pick and roll e a togliere quanto Montegranaro aveva costruito. Certo ogni tanto commettiamo delle ingenuità che da una squadra esperta come la nostra non ci si aspetterebbe, ma nei momenti importanti riusciamo a costruire una qualità di gioco con buone percentuali in attacco. Abbiamo giocato una bella partita di squadra. Montegranaro ha un gruppo tosto con giocatori che ti possono mettere alle corde e sono stati in partita fino a 5 minuti dalla fine, ma noi abbiamo giocato con un ritmo altissimo e siamo riusciti a non perdere di vista l’obiettivo finale”.

NPC Rieti. Giampaoli 11, Benedusi 8, Feliciangeli 10, Ferraro 8, Caceres 16, Scodavolpe 12, Musso 6, Ponziani, Auletta n.e, Biasich n.e.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*