La Npc in campo domenica a Biella per la disputa di gara-4: serve la vittoria o sarà serie B

Giu 19, 2021 | Basket | 0 commenti

RIETI – La Npc tornerà in campo domenica al Biella Forum (palla a due ore 16) per tentare di strappare alla Edilnol il successo e riportare al PalaSojourner la serie play out per una (si spera) decisiva gara-5. I presupposti, purtroppo, non sono dei migliori. Gli amaranto celeste hanno steccato piuttosto clamorosamente gara-3, vinta con merito dai piemontesi, e adesso sono obbligati a centrare il successo. In caso contrario si apriranno per la compagine reatina le porte dell’inferno e, cioè, di una retrocessione in serie B che, in avvio di stagione, davvero nessuno avrebbe messo in preventivo. Il paradosso è che, fino a qualche mese or sono, tutti gli sportivi amaranto celesti – gli sportivi veri, quelli che hanno nel cuore Rieti e che non parteggiano, scioccamente, stoltamente per l’una piuttosto che per l’altra realtà, peraltro godendo per le sconfitte dei dirimpettai – pensavano ad un quasi sicuro derby in serie A2, il prossimo anno, tra le due reatine: la Npc e la Real Sebastiani. Il guaio è che questo derby potrebbe giocarsi, ma non in A2, bensì in una ben più dimessa serie B. In ogni caso c’è ancora (almeno) una partita da giocare e sarà bene non perdere la speranza. Alessandro Rossi ha dato una lettura chiara ed inequivocabile di gara-3, persa venerdì sera dinanzi a 500 spettatori al Biella Forum. “Abbiamo fatto l’esatto contrario di quel che avremmo dovuto – spiega Rossi – Siamo stati vinti dal nervosismo, ci siamo fatti espellere (il riferimento è a Dalton Pepper, ndr) in una serie che, come ho già asserito più volte, sarà vinta dalla squadra che meglio saprà resistere allo sforzo e alla fatica, anche mentale. In gara-3 non siamo stati bravi, tutt’altro. Abbiamo sbagliato moltissimo in attacco, abbiamo smarrito troppi possessi. Ora dovremo essere capaci di azzerare tutto e ricominciare”. Ne sarà capace? Sarà capace, la Npc, di rimontare, partendo da una situazione di profondo “sconforto” dettata dalla obbligatorietà della vittoria e da una condizione fisica e nervosa che, stando a quanto si è visto venerdì sera, sembra profondamente deficitaria? Un play out, in fondo, non si distingue granché da un play off. La differenza sostanziale – non da poco per dire il vero – è che qui ci si gioca la permanenza in A2, nel play off la possibilità del salto di categoria. E ciò può avere la sua bella rilevanza sul profilo nervoso. In ogni caso quella di domenica sarà tutta un’altra partita. Gli amaranto celeste saranno chiamati a dare tutto se stessi per vincere perché, in caso contrario, la Npc non avrà altre chance per salvarsi. (Va.Pa.)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi