Altre Notizie

LA NPC PERDE L’INTENSO DERBY CON LA VIRTUS ROMA PER 87-72

La sfida tra Virtus Roma ed NPC Rieti
si gioca di fronte a circa 700
reatini giunti in trasferta al Palazzetto dello Sport di
piazzale
Apollodoro. La gara è, come nei pronostici, molto intensa,
in stile play
off, e ricca di colpi di scena più di quanto ci si possa
aspettare.

E’ Sims il primo ad andare a segno, con una bomba che vale
tre punti,
seguito da Chillo che con altri due punti conduce Rieti sul
0-5. Roma
reagisce con Raffa, ma Zanelli realizza un gioco da tre
punti (canestro e
fallo) e per Rieti è 2-8 a 6:40.

La Virtus segna ancora e così fa anche Rieti con Pepper
(7-10 a 5-56),
Zanelli serve Pepper ed a metà frazione il punteggio è
7-13, ma con una
doppia di Brown Roma prima si riporta in equilibrio (11-13 a
4:26) poi
impatta sulla gara finché Sandri firma il primo vantaggio
15-13.

E’ Sims a riportare Rieti in parità. I nostri giocano di
squadra trovando
soluzione belle con Zanelli che prima fa un assist a Sims e
poi tira dalla
lunga spingendo Rieti sul +4  (16-20 a 1:33)

Coach Corbani viene espulso per aver preso un secondo
tecnico per proteste
contro una decisione arbitrale. Passa alla guida Riccardo
Esposito suo vice
ed ex giocatore di Rieti.

Grazie alla tripla sul finale di Pepper, i nostri vanno a
chiudere in
vantaggio di 7 punti 19-26.

All’inizio della seconda frazione di gioco è Casini a
realizzare da 3
punti. Rieti difende con intensità e riesce a gestire il
piccolo tesoretto
(25-31 a 7:24). Roma sbaglia in attacco, ma anche Rieti è
un po’ grossolana
in certi passaggi, però lotta al rimbalzo e non concede
seconde
opportunità. Le imprecisioni al tiro e le difese pressanti
tengono
abbastanza statico e basso il punteggio. Sims si tira fuori
dalla mischia e
piazza un tiro importantissimo dalla lunga distanza,
spostando Rieti sul
27-34 quando mancano 4 minuti al termine della
frazione.  Per Roma Baldasso
segna da tre e Sandri riceve fallo sul tiro, va in lunetta e
realizza
entrambi i liberi riportando Roma in scia a 32-34. La
potente schiacciata
di Brown riporta la perfetta parità 34-34 a 2:11. Poi
ancora Brown corregge
un tiro del compagno, portando Roma in vantaggio 36-34. Il
break di 9-0
viene interrotto dalla pantera nera della NPC Rieti: con due
bombe
consecutive Sims regala un nuovo vantaggio a Rieti che va al
riposo lungo
sul 36-40.

Negli spogliatoi Roma ha trovato nuova energia, Raffa già
alla prima azione
realizza da tre, mentre non è buono il canestro sulla
sirena di Chillo
(39-40). I due liberi ancora di Raffa portano Roma avanti
41-40. Un bel
passaggio di Sandri per Brown fanno guadagnare a Roma 3
punti. Raffa
realizza ed ora è +5 per Roma 45-40 a 6:47. La curva
amarantoceleste canta
e riempie con i suoi cori il Palatiziano. Quasi quattro
minuti senza
segnare degli amarantocelesti vengono finalmente interrotti
da Zanelli
(45-42), ma Roma è in fiducia, la due bombe di Chessa
valgono il 51-42 a
4:21 massimo vantaggio della gara fin qui. Sims trova la via
del canestro,
ma altrettanto fa Maresca. Sotto canestro Pipitone lotta
duro, purtroppo i
nostri non hanno fortuna con la retina, mentre i romani sono
ora in trans
agonistica e con Raffa arrivano al 58-45 (2:36), la bomba di
Landi vale il
+16 (61-46 a 1:58), poi Chessa 64-47. La potenza del miglio
attacco del
girone si fa sentire tutta in questa frazione in cui Rieti
fatica ad
arginarne le bocche da fuoco che consentono alla Virtus di
chiudere 69-50.

La partita si è probabilmente decisa nella terza frazione,
ma Rieti non
vuole starci senza lottare e comincia l’ultimo periodo con
un tiro da sotto
di Pipitone che nell’azione seguente realizza un libero ed
un altro un paio
di azioni successive. 70-54 dice ora il punteggio ed è
quasi metà frazione.
Coach Luciano Nunzi viene espulso dalla gara dopo il secondo
fallo tecnico
per proteste. Anche capitan Benedusi viene espulso.
L’atmosfera è
decisamente calda. A metà gara il punteggio è 73-56. A
guidare la NPC è ora
coach Alessandro Rossi. Il gioco resta fermo per alcuni
minuti, poi si
riprende con il libro di Roma. Pepper realizza da tre punti.
Replica Landi.
Chillo parte in contropiede e segna da sotto. Gli ultimi
minuti non bastano
a Rieti per invertire l’inerzia della gara che termina
87-72.

Tabellini Rieti. Casini 11, Della Rosa, Benedusi,
Eliantonio, Zanelli 18,
Chillo 4, Sims 21, Pipitone 4, Di Prampero, Pepper 14. All
Nunzi. Ass Rossi
e Matteucci.

Roma. Brown 18, Raffa 22, Piccolo, Lentini, Maresca 6,
Chessa 11, Sandri
12, Baldasso 6, Landi 12, Vedovato. All Corbani, Ass.
Esposito

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*