• RIETI – La Npc accarezza a lungo il sogno di compiere ancora un’impresa: sconfiggere Forlì a domicilio. Ma, dopo le prestazioni che erano valse il successo al cospetto di Scafati prima e di Napoli poi, gli amarantoceleste non riescono a ripetersi e devono al fine inchinarsi al super team romagnolo che guadagna il successo dopo la disputa di un tempo supplementare (88-84 il punteggio dfinale). Peccato! Peccato davvero. La Npc disputa tre quarti di gara – i primi – quasi impeccabili. Soffre qual cosina in avvio (20-14 per Forlì a conclusione dei primi 10 minuti), ma poi bene si emancipa nel secondo parziale così che, al riposo lungo, Rieti è avanti di 3 (37-40). Non basta. I ragazzi di Rossi spingono sull’acceleratore ed allungano fino a guadagnare una decina di punti di margine. Forlì non sta a guardare. I suoi “campioni” decidono di cominciare a fare sul serio. I romagnoli recuperano e, dopo aver chiuso il terzo parziale sotto di 1 (52-53), nell’ultimo spicchio di gara sembrano voler imporre la propria legge. Sale in cattedra Roderick che, fino a quel momento ne aveva messi soltanto 9 (saranno ben 29 al suono della sirena) e Forlì allunga, portandosi sul +4. La NPC deve rinunziare ad un ottimo Sabatino, bravo non soltanto in difesa (12 punti per lui), messo out da un colpo alla schiena. Rieti pare mollare, invece Stefanelli e compagni (ma le squadre di Ale Rossi sono così) non muoiono mai. Ricuciono, superano e ad 1 minuto ed 11 secondi dalla fine sono avanti di 4. L’inerzia del match è in mano ai “nostri” che, però, commettono imperdonabili castronerie proprio su più bello, gettando al vento le occasioni propizie per vincerla. Roderick, sull’altro fronte, seguita a dettar legge; Pepper (comunque buona la sua prova) ha i tiri liberi per conquistare 2, preziosissimi punti sul parquet di una prima della classe, ma incredibilmente “il bomber di Philadelphia” li sbaglia entrambe. Si va ai supplementari e, qui, Forlì non ha pietà. I romagnoli guadagnano subito 7/8 punti di vantaggio; la Npc, ancora una volta, tenta di riemergere con il solito Stefanelli ed un buon De Laurentiis, ma il divario in termini di punti è purtroppo esagerato. Forlì vince. Rieti ha il rammarico di aver gettato alle ortiche una straordinaria occasione per conquistare 2 punti preziosissimi. (Valerio Pasquetti)

    Il Tabellino

    Forlì 88 – NPC RIETI 84

    Forlì: Landi 10, Roderick 29, Giachetti 1, Bruttini 18, Rush 12, Bolpin 2, Campori 2, Natali 2, Rodriguez 12. Allenatore: Sandro Dell’Agnello

    Rieti: De Laurentiis 16, Stefanelli 15, Taylor 11, Sanguinetti 11, Pepper 17, Ponziani 2, Sabatino 12. Allenatire. Alessandro Rossi