Altre Notizie

LILT RIETI, RIPRENDE A PIENO RITMO L’ATTIVITA’ PER IL 2020

dav

Dopo la pausa di fine d’anno è ripresa in pieno l’attività della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) Associazione di Rieti per un 2020 che promette ancora maggiori risultati in conseguenza della ristrutturazione statutaria e operativa effettuata nel 2019.

Pertanto gli interessati al servizio ambulatoriale di medicina preventiva possono riprendere i contatti con la sede di via del Salici 65 telefonando al numero 0746 268112.

Ad essi risponderà un volontario dell’Associazione che iscriverà ciascuno nella lista dei vari specialisti e che successivamente li richiamerà per fornire la data della visita.

Intanto è in fase di definizione l’organizzazione della Cena sociale del 31 gennaio che avrà come sede il ristorante “Da Valerio” a Santa Rufina. Ad essa possono partecipare con gli iscritti, parenti, amici e simpatizzanti della LILT. La Cena ha la motivazione principale di far conoscere gli scopi e le realizzazioni pratiche della LILT sia in città che in provincia dove tende a diffondere sempre di più il concetto di “prevenzione” non solo nella lotta contro i tumori.

Da sottolineare che anche nel periodo di sosta della segreteria i volontari dell’Associazione non hanno fatto mancare la loro presenza in varie occasioni. Una delegazione con il vice presidente Flavio Fosso ha partecipato alla serata di Auguri natalizi in Prefettura, mentre un buon gruppo di volontari ha contribuito al successo delle iniziative promosse dall’ASL in stretta collaborazione con la stessa ASL e le altre associazioni di volontariato.

Particolarmente significativa la giornata del 6 gennaio quando la dirigente LILT Antonietta Tiberi Vipraio Boschetto, spiritosamente mascherata da Befana, unitamente a Gianni Brunelli, Marcella Della Penna, Daniela Angelucci, il presidente Enrico Zepponi con Giuliano Di Fazi, Virginio Fiori, Fabio Violino dell’Avis (tutti e tre presenti anche per la manifestazione del Babbo Natale) hanno visitato e distribuito doni nei reparti di Medicina, Medicina Fast, Geriatria, Ortopedia e Traumatologia.

“I pazienti – ha spiegato il dirigente LILT Gianni Brunelli – ci hanno accolto con grande simpatia e in alcuni casi anche con commozione. Grazie al buon coordinamento dell’ASL e alla collaborazione dei Vigili del Fiuoco, presenti in forze, di tutte le associazioni, l’iniziativa è stata apprezzata e merita certamente di essere ripetuta”.

Infine una delegazione LILT ha assistito al concerto organizzato dal Rotary Club di Rieti “Nicky the Nightfly”, che ha avuto un buon successo di pubblico.

Potrebbe interessarti anche