Basket, Sport

Linkem: con 46-69 Corato tutti i sogni porta via

Non si è primi in classifica per caso e Corato l’ha dimostrato sul campo della Linkem, scippandogli gli ultimi barlumi di speranza per agganciare i play off.

Rieti gioca una buona prima parte di gara in cui i padroni di casa riescono a tenere a bada la grande energia della BNB (19-19 e 8-13 i primi due parziali), ma al rientro dagli spogliatoi i leoni amaranto celesti sono ammansiti, subiscono la superiorità fisica dei pugliesi e rincorrono la capolista, che via via dilaga, senza riuscire più a trovare il bandolo della matassa (7-18 e 18-19).

La Linkem è matematicamente fuori dai giochi delle più brave, anche se, non dimentichiamolo, al suo primo anno in DNB si è salvata con grande anticipo, consolidando la sua posizione.

Non è tuttavia per oggi l’analisi delle cose belle e positive uscite fuori da questa stagione e dal progetto di ampie vedute di Giuseppe Cattani, dove i giovani, che lo stano ripagando con risultati eccezionali, hanno un ruolo primario.

Oggi è il giorno in cui atleti, staff e società devono vivere l’amarezza di un sogno sfuggito via e venire a patti con questa delusione, per concludere nel migliore dei modi restanti una stagione complicata.

“Avevo chiesto ai ragazzi di attaccare senza palleggiare – spiega coach Nunzi – perché fisicamente la BNB ci sovrasta e difatti all’andata passandoci la palla siamo arrivati a meno due minuti dalla fine con palla in mano per il pareggio. Divido la gara in due parti. Nella prima, anche se con percentuali di tiro non alte, bene o male abbiamo messo in difficoltà gli avversari, nella seconda parte abbiamo giocato molto male, perdendo completamente di vista il piano partita. Siamo andati in difficoltà a livello offensivo e in pratica siamo spariti dal campo. E’ stato il peggior secondo tempo da quando ci sono io. Nel mio cuore mi aspettavo qualcosa di più”.

“Le due squadre sono state costruite in maniera diversa – prosegue il coach – Zaccariello e Ferraro la scorsa stagione hanno vinto il campionato per la A dilettanti. La loro motivazione di arrivare primi su Roseto è stata forse più forte della nostra di riuscire ad agganciare l’ottava posizione e comunque, per vincere contro loro, avrebbero dovuto coincidere molte condizioni tra cui una nostra prestazione sopra le righe, ma non si può dire che non ci abbiamo provato. Ce l’abbiamo messa tutta”.

Linkem NPC Rieti. Grillo 4, Granato 12, Scodavolpe 5, Feliciangeli 10, Ferrienti 6, Mascagni 2, Musso, De Ambrosi 3, Giovannelli 4, Della Libera. All. Luciano Nunzi

Madogas Natural Energy BNB. Stella 8, Zaccariello 12, Ancelotti 6, Ferraro 8, Palombita 17, Onetto 6, Merletto 7, Toscano 2, De Angelis 3, Sabbadini. All. Giulio Cadeo

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*