Sport

LO SPORTING CLUB POGGIO MIRTETO PROTAGONISTA AL CAMPIONATO UISP DI TENNIS

Continua inarrestabile il cammino della squadra dello S.C. Poggio Mirteto nel campionato Metropolitano della Lega Tennis Uisp, dopo aver dominato la 1° fase a girone che si è disputata da ottobre a dicembre con tutte le partite vinte agevolmente la squadra domenica si è imposta nettamente per 3-0 sui campi del Tennis Club Ostia, dove si è visto il ritorno in campo, dopo 10 anni di inattività, del Maestro nonché giocatore Fabrizio Tabellini che ha vinto agevolmente per 6/2 /61. Nel Singolare n. 2 ha dominato il giovane talento di casa Luca Angelucci che a soli 13 anni ha sconfitto per 6/1 6/1 un avversario Over 40 sulla carta più esperto ma che non è stato in grado di reggere la velocità dei colpi del giovane tennista Romano ma Sabino di adozione.
Lo strapotere del circolo sabino è stato confermato dal doppio vinto per 6/0 6/0 dalla coppia Angelucci Alessandro e Piccione Manuel.
Domenica 7 Febbraio la squadra scenderà di nuovo in campo nel derby casalingo contro il TC Mirtense dove è importante vincere per aggiudicarsi il passaggio al tabellone ad eliminazione diretta ed entrare di diritto nelle prime 8 squadre del Lazio.
Nel Frattempo nel circolo di Poggio Mirteto Scalo continua l’attività della scuola tennis in vista dei campionati primaverili dove sono previste partecipazioni di squadre giovanili e senior.
Questi i vari componenti delle squadre dello Sporting Club Poggio Mirteto.
Tabellini Fabrizio (Maestro e Giocatore), Angelucci Luca, Tabellini Matteo, Piccione Mauel, Danyliv Valentyna, Tabellini Eleonora, Angelucci Alessandro, Santini Ludovico, Egidi Matteo, Polidori Emanuele, Angelucci Greta, Ponziani Gabriela, Giannini Ilaria, Mola Claudio, Manfrè Fabrizio, Cagnucci Antonello.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*