Altre Notizie

MUZJ: BREVETTI INNOVATIVI PER ABITAZIONI ANTISISMICHE AL 100%

Mi rivolgo a voi cittadini di Amatrice e paesi limitrofi, il famoso Poeta Dante Alighieri nel canto dell’Inferno scriveva: “A voi che entrate lasciate ogni speranza”, ormai la storia dei terremoti recenti ci insegna come in ogni evento sismico, qualsiasi Governo Italiano succedutosi, ha sempre detto: “Non vi lasceremo soli!”, nessun cittadino sarà lasciato fuori dalla propria abitazione.

Questa frase è diventata come un qualsiasi disco musicale, la puntina non riesce ad andare avanti; vediamo le case provvisorie della Valle del Belice sono ancora lì, ma anche quelle dell’Irpinia, quelle dell’Aquila, quelle dell’Emilia Romagna, e dalla primavera prossima purtroppo anche quelle di Amatrice e paesi limitrofi, dicevano che l’Aquila sarebbe stata ricostruita in 10 anni, sono trascorsi oltre 7 per completare la città occorrono ancora oltre 20 anni.

Le case provvissorie occupate da persone giovani ora sono diventati vecchi e, tanti vecchi non hanno avuto il piacere di rientrare in una casa nuova, anzi tante case nuove, non hanno avuto l’agibilità ed ora si godono queste case: sole, acqua, aria.

di Giuseppe Muzj

Desidero domandare a voi cittadini: volete una casa provvisoria che duri fino al prossimo terremoto o, volete una casa che resista a terremoti anche di 10 gradi della scala Ricter? Esiste un brevetto che offre la possibilità di avere una casa che ondeggi insieme al sisma ma non si lesiona: non pensate agli isolatori strutturali che oltre un certo limite non funzionano. Su questi brevetti innovativi esistono contributi della Comunità Europea.

Se volete rientrare nelle vostre abitazioni dovete fare come i Friulani, si sono rimboccati le maniche e si sono ricostruiti i loro paesi.

Oggi voi siete avvantaggiati, nuovi brevetti e nuovi strumenti finanziari. Avete un fondo di almeno € 5.000? Messo come fondo di garanzia vincolato con banche d’affari a Tripla A, dopo 2 mesi otterrete una rendita di € 25.000-50.000. Utilizzando il capitale ottenuto con altri 2 mesi potrete ottenere da € 125.000 ad € 500.000.

E’ necessario un programma collettivo, il denaro ottenuto è una rendita. Di conseguenza non deve essere restituito ed il fondo o fondi di garanzia al compimento di 1 anno saranno restituiti, vi ritroverete con la vostra abitazione o beni mobili a costo zero. Una raccomandazione: lasciate da parte le banche commerciali!!!, usatele solo per chiedere eventualmente un piccolo prestito per avviare un programma come su descritto.

Sono affranto per la categoria aziende agricole, sono anche io un Coltivatore Diretto, di origine della Provincia di Rieti. Ho cercato di invogliare la Coldiretti Provinciale di Rieti ad utilizzare i fondi ricevuti dalle altre associazioni di Coldiretti, ad utilizzarli con la finanza innovativa senza logorare il capitale. Mi hanno risposto: “se saremo interessati lo faremo sapere!!” Io sto aspettando ancora!!

E’ arrivato il momento di cambiare vento: solo con qualche spicciolo monetario possiamo aiutare tutti: anche le imprese artigianali, per essere forti nel mondo, evitando le contraffazione dei marchi, dimenticando al più presto questa pagina della storia moderna.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*