Npc, parla Ale Rossi: “il covid non molla la presa, possiamo allenarci soltanto “da remoto”

Apr 25, 2021 | Basket | 0 commenti

RIETI – Che sarebbe stata una stagione “nel segno del covid” lo si sapeva. E’ stato detto e scritto molte volte. Tant’è! La Npc disputerà soltanto mercoledì, in casa contro Capo d’Orlando (palla a due ore 16), il suo primo turno della fase ad orologio. Ciò in ragione della positività che ha colpito un effettivo del gruppo-squadra  reatino ormai una decina di giorni or sono (obbligando tutti gli altri ad isolamento fiduciario su disposizione Asl) ed al quale si è aggiunto, nella giornata di ieri (sabato), ancora un elemento, con l’auspicio che non si tratti di un giocatore “importante”. La Npc prova a fare di necessità virtù e si prepara nel migliore dei modi al delicato impegno contro Capo d’Orlando. “E’ davvero una iattura che il virus  abbia nuovamente inibito il nostro percorso di crescita – spiega il coach Alessandro Rossi – In occasione del match brillantemente vinto contro Ferrara avevo potuto apprezzare una crescita evidente della squadra e ciò mi lasciava tranquillo, consapevole che, a ranghi ormai compatti (o quasi poiché manca sempre Amici) e in buone condizioni di forma, nessun avversario ci avrebbe potuto intimorire. Invece questo nuovo stop ha sospeso le nostre certezze, creandoci problemi facilmente immaginabili”. Taylor, Stefanelli, De Laurentiis e compagni sono bloccati a casa da una settimana almeno: com’è pensabile, in tali condizioni, poter preparare e disputare un match di elevato impatto agonistico e di assoluto valore per l’esito finale della stagione? “Lavoriamo in videoconferenza – prosegue Rossi – cerchiamo di fare del nostro meglio, anche con il preparatore atletico. I ragazzi, a casa, seguono un percorso di lavoro per non perdere la forma fisica. Ciò non toglie che il parquet, la palla a spicchi, il contatto con i compagni, le azioni di basket giocato ci manchino terribilmente. E a questa lacuna non sappiamo e non possiamo porre riparo”. Può essere quantificato il danno che la Npc ricava da tutto ciò? In una percentuale che va da 0 a 100, quanto si perde rispetto all’ordinario? “Non sono in grado di dire con precisione – prosegue il coach reatino – So per certo, di seguito a quel che è accaduto di recente, con la prima ondata che per recuperare una condizione accettabile serve almeno una settimana o 10 giorni”. Purtroppo e alla luce dell’evolversi dei fatti, la vigilia del match casalingo contro i siciliani di Capo d’Orlando non nasce sotto i migliori auspici. La Npc è inserita nel “girone blu” della fase ad orologio e, alla conclusione di questo mini-torneo, dovrà evitare gli ultimi due posti del raggruppamento per stare alla larga dai play out. Il guaio è che le partite si susseguiranno ad un ritmo incalzante: una ogni tre giorni. Ciò richiede una perfetta forma fisica alla quale, purtroppo, il virus sta seriamente attentando. “Ci stiamo adoperando al massimo delle nostre potenzialità – spiega Rossi – C’è un dispiegamento di forze totali. Ciascuno, all’interno del team-squadra e della società, si è messo a disposizione per ovviare a questo stato di profondo disagio. Speriamo di farcela. Con la squadra al completo e in normali condizioni di forma non avrei avuto dubbi. Avevamo trovato la quadratura del cerchio: il pieno recupero di Stefanelli; l’affidabilità di Sanguinetti; l’inserimento di Piccoli che può essere definito il nostro collante; Taylor finalmente e tatticamente educato; tutti gli altri, compresi i giovani, a recitare la propria parte più che a dovere. Invece la sfortuna ci perseguita con il virus che non molla la presa. E così si fa davvero dura!”. Le partite che sono state disputate ieri (sabato) confermano il grande equilibrio esistente tra tutte le squadre di questo “girone blu”. Hanno vinto le formazioni di casa. L’Urania Milano ha superato Chieti; Casale ha battuto Latina. Ma sia i lombardi che i piemontesi sono stati costretti a sudare le proverbiali sette camicie poiché le affermazioni sono arrivate a conclusione di gare tiratissime, sul suono della sirena e con un margine irrisorio. L’auspicio è che la Npc possa essere più forte di ogni avversità come dei rivali siciliani che, mercoledì, proveranno a sbarrare la strada agli amaranto celeste. Ma la vittoria serve come il pane alla squadra di Rieti che dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo per conseguirla. (Valerio Pasquetti)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi