Altre Notizie

PAGGI A EMILI: EDILIZIA FERMA A RIETI

di Ivano Paggi

“La città di Rieti assiste perplessa all’empasse di un settore strategico per l’economia cittadina e per le casse dell’Ente, quello dell’urbanistica. Eppure, l’assessore competente aveva dimostrato in passato particolare attenzione, dedizione e capacità, a partire dall’operato svolto come consigliere nella delicatissima Commissione speciale sulle aree ex industriali guidata da Paolo Tigli all’epoca della Giunta Emili. Quelle caratteristiche positive dell’allora consigliere Emili sembrano oggi svanite nel nuovo ruolo da assessore a cui è stato chiamato nell’attuale Giunta Cicchetti. Non lo diciamo noi ma i numeri. Il settore delle costruzioni e dell’edilizia fino al 2011 aveva rappresentato il principale traino dell’economia provinciale, contribuendo per circa il 14% del Pil complessivo. Con le grandi crisi economiche anche nel nostro territorio l’edilizia si è fermata ma, nell’ultimo anno, sembra registrarsi una leggera ripresa. Lo testimoniano: le prestazioni della Cassa edile, passate da circa 1200 a 2100, i grandi investimenti su oltre 500 ettari nella zona di Passo Corese per il Polo della Logistica, le iniziative che si stanno mettendo in campo, seppur a fatica, nell’Alta Valle del Velino e nell’Amatriciano tragicamente colpite dal sisma del 2016. Gli addetti ai lavori e gli esperti del settore ci dicono che siamo di fronte ad una flebile ripresa che dimentica però totalmente la Città Capoluogo e le sue frazioni. Rieti in questo ambito rappresenta quindi un vero e proprio buco nero, ormai da molti anni. Basti pensare che gli incassi dal settore urbanistica per le casse comunali, all’epoca della precedente Giunta Petrangeli si sono fermati a poche decine di migliaia di euro e con la nuova Giunta Cicchetti sarebbero risaliti a malapena a circa 150mila euro”.

Potrebbe interessarti anche