Altre Notizie

PAOLUCCI (UIL): «ANDIAMO AVANTI PER IL RILANCIO DEL TERRITORIO»

Rieti – Analisi e proposte di rilancio in uno dei momenti più difficili della storia della
provincia. La Uil di Rieti non si ferma e guarda avanti, tornando a parlare del tema della
ricostruzione e del rilancio dopo il terremoto. Venerdì 16 dicembre alle 10.30 all’Auditorium
Varrone ci sarà il convegno dal titolo “Dopo il terremoto la rinascita. Proposte e progetti”.
Un argomento che il sindacato aveva già affrontato a fine estate, con quattro giorni di
dibattiti inseriti nella seconda edizione di “Incontriamoci”, manifestazione ideata dalla Uil nel
2015 per creare dibattito sui importanti come lavoro, trasporti, sanità e sviluppo del territorio.
«A tre mesi da quell’appuntamento – spiega il Segretario Generale provinciale della Uil,
Alberto Paolucci – vogliamo fare il punto della situazione. Vogliamo confrontarci sul tema
della ricostruzione e del rilancio del nostro territorio. Vogliamo capire quante delle promesse
fatte dopo il sisma sono state mantenute e quanti impegni presi durante i nostri dibattiti sono
stati rispettati. Per farlo abbiamo deciso di sederci di nuovo intorno ad un tavolo».
Il convegno di venerdì 16 dicembre sarà presieduto da Francesco Saverio Crostella, Segretario
Generale della Uil Pensionati di Roma e del Lazio. Dopo i saluti introduttivi del Vescovo di
Rieti, Mons. Molinari, e del sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, è prevista l’introduzione del
Segretario Generale della Uil di Rieti, Alberto Paolucci. Sul tema del dibattito interverranno
Domenico Mareri, Coordinatore territoriale della UilP di Rieti, Claudio Santoro, Project
manager di Capodarco, Ettore Saletti, presidente Associazione Diritti Anziani di Rieti, Gaetano
Lo Russo, presidente della Fondazione Antoniano Rogazionista. Le conclusioni saranno
affidate a Romano Bellissima, Segretario Generale della Uil Pensionati Nazionale.
Alle 16, sempre all’Auditorium Varrone, ci sarà il concerto di Natale “Insieme per Rieti

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*