PIETROPAOLI: “CONQUISTARE LA FINALISSIMA DI FERRARA E’ STATO IL MINIMO SINDACALE. RIAVREMO SPANGHERO!”

Giu 5, 2023 | Basket | 0 commenti

PIETROPAOLI: “CONQUISTARE LA FINALISSIMA DI FERRARA E’ STATO IL MINIMO SINDACALE. RIAVREMO SPANGHERO!”

RIETI – La Real Sebastiani ritorna da Faenza vincente e gioiosa. Rieti coglie due vittorie nella finale play off contro i Blacks – gara-3: 66-76; gara-4: 68-70 – che regalano alla società, alla squadra, ai tifosi reatini l’accesso alla final four di Ferrara. In quella sede, soltanto due delle quattro compagini ammesse potranno brindare alla promozione in serie A2: le altre seguiteranno a militare  nella (riformata) B di eccellenza. “Siamo tra le prime 4 squadre di tutte le 64 militanti nella categoria – dice con legittimo orgoglio il proprietario, Roberto Pietropaoli – Vantiamo il record di partite vinte e, quindi, oggi come oggi siamo la formazione prima assoluta in questa speciale classifica. Avrei trovato giusto e corretto che tutte queste 4 squadre fossero state promosse in A2. La riforma dei campionati non lo consente, quindi dovremo superare ancora questo ultimo e durissimo ostacolo. Staremo a vedere”. Pietropaoli è a capo di una società sportiva che, in tre anni di militanza dalla nascita, ha raccolto il benestare e l’apprezzamento di tutta l’Italia cestistica. Il patron reatino aveva fatto alcune promesse, nei giorni del suo insediamento. Promesse che, magari in tempi più lenti, Pietropaoli non mancherà di mantenere, tramutandole in realtà. Però oggi il numero uno della Real non è ancora e per nulla soddisfatto. “Conquistando l’accesso alla final four abbiamo fatto soltanto il minimo sindacale – prosegue il proprietario della Sebastiani – Con la squadra che è stata costruita, non potevamo aspettarci di meno. Vincere a Ferrara sarà durissima, ma ci proveremo”. Tre formazioni hanno già strappato il biglietto per la final four e sono: Rieti, Vigevano ed Orzinuovi. La quarta si conoscerà mercoledì sera e sarà una tra Luiss Roma e Fabriano. “La Luiss gioca in casa, è gara-5 ed è favorita – dice il patron amaranto celeste – Roma mi fa paura. Non soltanto perché sono forti, profondi e con un’età media molto giovane, ma anche perché hanno un progetto importante per il futuro del basket nella Capitale. E proprio una tra Roma e Fabriano sarà la nostra prima avversaria a Ferrara. Orzinuovi la conosciamo, ci ha sconfitto nella finale di Coppa Italia, loro sono fortissimi. Vigevano incute timore poiché è una classica squadra di categoria”. Nelle tre gare di finalissima, Rieti potrà disporre di una “nuova arma” e Sandro Dell’Agnello avrà una “nuova” freccia nella sua faretra: Marco Spanghero. “Era il nostro uomo più talentuoso, il play che ci avrebbe consentito il grande salto, un atleta insostituibile – conclude Pietropaoli – Un grave infortunio al ginocchio lo ha tolto dai giochi lo scorso Novembre, ma adesso Spanghero è rigenerato e lui stesso mi ha detto che a Ferrara ci sarà. Martedì Marco riprenderà ad allenarsi con i suoi compagni, il suo reinnesto sarebbe per noi un dono preziosissimo. Spanghero è grato alla Sebastiani per tutte le cure alle quali è stato sottoposto, da prima dell’intervento e fino ad oggi; questo senza privarlo di un solo centesimo relativamente al contratto sottoscritto con lui ad inizio stagione. Il cestista vuole farci questo bel regalo e noi ce lo prendiamo tutto”. (Valerio Pasquetti)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi