Politica

Prima L’Italia: “Vai con la Sbirulino Band”

di Chicco Costini

Caro Carlo, ti rispondo con affetto, per l’amicizia che non rinnego, ma anche un pochino perplesso, te lo dico sinceramente: le tue dichiarazioni non fanno altro che supportare la mia convinzione che l’attuale amministrazione sia una specie di compagnia circense di dilettanti allo sbaraglio, la Sbirulino-band.
Sui giochi della politica lascio correre, ad un socialista di antica data, ex consigliere di amministrazione della Fondazione Varrone, poco posso rispondere quanto a giochi della politica; all’assessore alla viabilità dico: aver cambiato il senso a due vie, sulle quali non ricordo grossi o tanto meno mortali incidenti, significa aver risolto il problema dello smog a Rieti? Creando altresì, attraverso questi due inutili provvedimenti, un caos che solo chi come te, snobbisticamente rifiuta la macchina non percepisce. Mentre tutti coloro che sono costretti per motivi di lavoro a muoversi con i propri mezzi, in orari che tu poco conosci, quali la mattina presto, hanno visto il benefico dei fantastici provvedimenti assunti dalla sbirulino-band. Sulla ZTL, come ebbi modo di dirti, non mi esprimo, perchè da come avevo capito siamo ancora in regime transitorio, in attesa del completamento dei Plus. Certo, avendo immeritatamente fatto anche io l’assessore, credo sia buona prassi, dopo aver assunto dei provvedimenti, osservarne i risultati. Vedere oggi la piazza di Rieti trasformata in un deserto, con tanto di tuareg alla ricerca del wifi, non è proprio l’immagine di un buon risultato. Ma consolati con i dati dei tuoi amici di legaambiente, e continua a giocare al monopoli, la città vive ed osserva, e ti assicuro che a chi come me “gioca” con la politica (o almeno così dici) non può non fare che piacere sentire le dolci allocuzioni con cui venite continuamente descritti dai reatini. Un’ultima considerazione assessore: non c’è cosa più infigarda dello scarico delle responsabilità, il traffico è una tua competenza, e se avete trasformato per S.Barbara la città in un labirinto senza uscita, assumiti le tue colpe, e quel del tuo settore, per non aver capito quello che anche un fanciullo avrebbe compreso, chiudere viale Matteucci è una follia, che solo uno che non guida poteva immaginare.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*