Altre Notizie

RIETI, NOMADE RUMENA ALLONTANATA DALLA POLIZIA DI STATO

UNA NOMADE RUMENA ALLONTANATA DA RIETI
DALLA POLIZIA DI STATO

La Questura di Rieti, continua incessantemente l’attuazione di servizi di controllo straordinario del territorio, finalizzati a rafforzare l’azione della Polizia di Stato nel contrasto dell’illegalità diffusa, con particolare riguardo ai furti in appartamento, allo spaccio di sostanze stupefacenti ed all’immigrazione clandestina.

Negli ultimi giorni sono state disposte dal Questore di Rieti Dott. Antonio Mannoni delle ulteriori operazioni ad alto impatto, con mirati servizi di controllo del territorio effettuati dalle pattuglie in borghese della Squadra Mobile e della D.I.G.O.S., nonché dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, anche con il concorso di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio.

In particolare, nella mattinata di lunedì scorso, nell’ambito di tali servizi, una Volante ha notato di due giovani donne, di etnia ROM, nei pressi della stazione di Rieti, che stavano importunando i passanti, per lo più anziani, probabilmente per derubarli.

Le donne sono state immediatamente bloccate, condotte in Questura ed identificate per Z.C., del 1990, proveniente dal campo nomadi della Magliana di Roma e gravata da numerosi pregiudizi di polizia per aver commesso reati contro il patrimonio, nonché destinataria di numerosi Fogli di Via Obbligatori emessi dalle Questure del centro Italia, tra cui Rieti, e Z.R., del 1993, anche lei proveniente dallo stesso campo nomadi e resasi responsabile in passato di numerosi furti aggravati.

Z.C. è stata, pertanto, denunciata in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria davanti alla quale dovrà rispondere dell’inottemperanza al suo allontanamento disposto dal Questore di Rieti, mentre Z.R. è stata allontanata da Rieti con un Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore di Rieti, della durata di 3 anni.

Inoltre, gli Agenti della Squadra Mobile hanno individuato un uomo che custodiva nella propria abitazione dei proiettili di arma da guerra ed una sciabola non denunciata, ricordo di suoi trascorsi militari.

L’uomo è stato, pertanto, arrestato e, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente, messo agli arresti domiciliari.

Complessivamente, nel corso delle operazioni sono stati controllati quasi 1200 automezzi ed identificate 370 persone, di cui 23 extracomunitarie, in regola con le norme sul soggiorno, con l’effettuazione anche di 20 posti di controllo e la contestazione di 62 illeciti stradali che hanno comportato il ritiro di 9 documenti ed il sequestro di 9 veicoli.

Un giovane ed una giovane, trovati in possesso di marijuana, sono stati segnalati alla Prefettura di Rieti, quali assuntori di sostanze stupefacenti, per i provvedimenti amministrativi sanzionatori di competenza, mentre un uomo, il reatino C.A., del 1986, sorpreso alla guida della sua autovettura in stato di ebrezza, è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 186 del Codice della Strada.

Potrebbe interessarti anche