Altre Notizie

RIETI: POSTE, 4 NOVEMBRE SCIOPERO GENERALE

Le Segreterie nazionali SLP-CISL, SLC-CGIL, FAILP-CISAL, CONFSAL-COM e UGL-COM hanno proclamato lo sciopero generale in Poste Italiane Spa per l’intera giornata del 4 Novembre 2016 con una manifestazione davanti la sede centrale in Viale Europa 190 a Roma.

Si rischia la chiusura di tutti gli uffici postali della provincia tranne quelli precettati per garantire il servizio pubblico(raccomandate, assicurate).

I sindacati protestano contro la privatizzazione totale delle Poste disposta dal governo per ridurre il debito pubblico e contestano l’assenza di un dibattito pubblico su una vicenda che rischia di azzerare la funzione sociale ed il servizio pubblico universale.
Le segreterie nazionali esprimono profonda preoccupazione sui rischi di una ulteriore privatizzazione di Poste Italiane e sulle conseguenti ricadute occupazionali. Per i sindacati sono a rischio almeno 20.000 posti di lavoro sia nel settore postale che nel finanziario.

I piccoli uffici scomparirebbero definitivamente, tra cui molti nella nostra provincia.
Alla decisione del governo di mettere in borsa le rimanenti azioni in possesso del soggetto pubblico si aggiungono l’intenzione dell’Azienda di effettuare il recapito a giorni alterni, un’applicazione inefficace e sbagliata della riorganizzazione dei servizi postali, la carenza di addetti nella sportelleria degli uffici postali, i continui distacchi del personale, la mancata trasformazione dei part-time, le continue pressioni commerciali. Su questi temi non è stata data alcuna risposta dall’Amministratore delegato Caio nel corso dell’ultimo incontro con le OO.SS.

.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*