RIETI, PRIMO ARRESTO NEL 2024 PER FURTO AGGRAVATO, RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE ED EVASIONE

Gen 10, 2024 | Cronaca | 0 commenti

Si è appena concluso un altro anno ed è tempo di bilanci anche per i Carabinieri del Comando Provinciale di Rieti. Non è agevole ricondurre in statistica l’eterogenea attività dell’Arma, i cui obiettivi prioritari restano sempre la prevenzione dei reati, la vicinanza alla popolazione e la prossimità al cittadino.

Potendo contare su una ca­pil­la­re dif­fu­sio­ne sul ter­ri­to­rio ove è pre­sen­te con 3 Com­pa­gnie (Cittaducale, Rieti e Poggio Mirteto) e 34 ­Sta­zio­ni e forte di un’ef­fi­ca­ce “si­ner­gia ope­ra­ti­va” con i re­par­ti spe­cia­li, il Comando Provinciale di Rieti ha as­si­cu­rato, sia nel­la cit­tà capoluogo che nei 73 comuni della provincia, tut­te le fun­zio­ni per ga­ran­ti­re l’or­di­na­ta con­vi­ven­za ci­vi­le e la si­cu­rez­za del­le co­mu­ni­tà. Nel corso del 2023, i Reparti dipendenti hanno perseguito 3.744reati verificatisi in Provincia pari all’86.7% di tutti i delitti denunciati/accertati, assicurando alla Giustizia 133 persone in stato di arresto e segnalando all’Autorità Giudiziaria 821 persone in stato di libertà.

Nel corso dell’anno sono stati sottoposti a sequestro complessivi3,906chilogrammidi sostanze stupefacenti,così ripartiti:80,79 grammidi cocaina,3,14 grammi di eroina, 767,23grammi di hashish, 3.055 grammidi marijuana.L’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti ha portato all’arresto in flagranza di reato di 25 personee alla denuncia a piede libero di altre 23. 74, invece, sono stati i soggetti segnalati alla Prefettura di Rieti quali assuntori di droga.

 

ATTIVITA’ INVESTIGATIVA E DI REPRESSIONE

 

Particolare attenzione è stata anche prestata al fenomeno delle truffe a danno delle persone anziane. In tale ambito, le numerose attività di indagine condotte hanno portato all’arresto di 5 persone e alla denuncia a piede libero di altre 20.

Per quanto riguarda le principali attività investigative del 2023, meritano di essere ricordate:

  • l’indagine conclusa nel mese di marzo dal Nucleo Operativo e Radiomobile dellaCompagniadi Cittaducale con la denuncia a piede libero di4 persone per il reato di ricettazione nel corso della quale sono stati rinvenuti e restituiti ai legittimi proprietari oltre 100 quintali di rame e altri beni oggetto di precedenti furti per un valore complessivo di circa 000 Euro;
  • quella condotta dalla Nucleo Operativo e Radiomobile dellaCompagnia di Rieti, in collaborazione con il Nucleo di Polizia Economico e Finanziaria del Gruppo della Guardia di Finanza reatino conclusasi, nel mese di settembre, con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 2 persone ritenute responsabili di oltre 1.000 episodi di spaccio posti in essere nel capoluogo reatino;
  • l’indagine “A pomentu 2” portata a compimento, nel mese di ottobre, dal Nucleo Investigativo, che ha consentito di smantellare numerose piazze di spaccio di sostanze stupefacenti allestite soprattutto nei Comuni di Poggio Moiano, Mompeo, Casaprota e Castelnuovo di Farfa e che ha portato all’esecuzione di 13 misure cautelari, di cui 7 custodie in carcere, 5 arresti domiciliari ed 1 obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

 

Per quanto riguarda, invece, gli arresti in flagranza, è appena il caso di ricordare quelli effettuati:

  • dalNucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia diPoggio Mirteto e dalla Stazione di Fara Sabina, ad ottobre, di 2 fratelli ritenuti responsabili di alcuni furti a danno di un’azienda commerciale avente sede in Sabina e trovati in possesso, a seguito di perquisizione, di varia sostanza stupefacente e di una pistola lanciarazzi che uno dei due arrestati portava addosso nel momento del controllo;
  • dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cittaducale e dalla Stazione di Borgorose, eseguito anch’esso ad ottobre, di un soggetto che, nel corso di una lite scoppiata per futili motivi nei pressi di un ristorante a Pescorocchiano, si era scagliato contro un avventore dell’esercizio colpendolo gravemente con un grosso coltello.

 

VIOLENZA DI GENERE E DI NATURA DOMESTICA

 

Massima attenzione dell’Arma al fenomeno della violenza di generetra cui si annoverano reati quali maltrattamenti in famiglia, atti persecutori eviolenze sessuali. Sono state molte le richieste d’intervento per aggressioni a donne perpetrate nelle mura domestiche, in cui un tempestivo intervento dei Carabinieri, reso possibile solo grazie alla capillare distribuzione dell’Arma sul territorio della provincia, ha scongiurato che il reato venisse portato a ben più gravi conseguenze. Le attività di indagine condotte in tale ambito hanno portato all’esecuzione di 24 misure cautelari e all’arresto in flagranza di reato di 5 persone. Sono stati 12, invece, i provvedimenti di divieto di avvicinamento alla persona offesa eseguiti.

Me­ri­ta poi di es­se­re evi­den­zia­ta la realizzazione, presso la sede del Comando Provinciale, di una stanza dedicata all’accoglienza di chi ha subito violenze di genere (inaugurata lo scorso 20 aprile), frutto di una proficua collaborazione tra Arma dei Carabinieri e il Lions Club Rieti Flavia Gens. In tale ambiente, comunemente denominato “stanza piccolo fiore”, nu­me­ro­se don­ne han­no tro­va­to il co­rag­gio di dire ba­sta alla vio­len­za potendo contare sul qualificato supporto di Carabinieri appositamente formati per l’esecuzione di indagini per reati a scapito delle cosiddette “fasce deboli”.

 

 

ATTIVITA’ DI PREVENZIONE

 

Nel corso del 2023, sono stati svolti 16.203 servizi di controllo del territorio, con una media giornaliera di 44 pattuglie, nell’ambito di quali sono state sottoposte a controllo 41.730 persone,30.765 autoveicoli/motoveicolie 396 esercizi commerciali.

Elevatoil numero delle segnalazioni ricevute dalle dipendenti Centrali Operative, ben 8.240.

Per quanto riguarda le misure di prevenzione, nel corso dell’anno appena concluso sono state inoltrate alle competenti Autorità proposte per l’applicazione di8 Sorveglianze Speciali di P.S., 12avvisi orali e 23fogli di via obbligatori.

58 sono stati invece i sequestri cautelativi di armi che sono state ritirate ai rispettivi proprietari per il venir meno dei requisiti previsti dalla Legge per la detenzione.

 

SICUREZZA STRADALE

 

Molto rilevante il contributo dell’Arma anche in materia di sicurezza stradale. Nel corso dei vari servizi esterni sono state elevate 1.718 sanzioni al Codice della Stradae denunciate a piede libero 40 persone per violazione degli artt. 186 – 187del Codice della Strada (guida in stato di ebrezza – guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o psicotrope).

 

VARIE

 

Statistiche e risultati raggiunti sono solo il doveroso riconoscimento del lavoro svolto quotidianamente dalle donne e dagli uomini dell’Arma, il cui obiettivo prioritario rimarrà sempre lo stesso: prevenzione, vicinanza alla popolazione e disponibilità assoluta nei confronti dei cittadiniper ogni tipo di esigenza in una ottica di massima “prossimità”. Proprio in tale prospettiva, si ritiene doveroso rammentare che, nel decorso 2023, il Comando Provinciale ha:

  • continuato nell’attività informazione a favore della collettività, realizzata con la collaborazione di Sindaci e Parroci, con oltre 50 incontri con le fasce più deboli della cittadinanza, effettuati dai Comandanti di Stazione in quasi tutti i comuni della provincia. Durante gli incontri è stato letto, commentato e diffuso un volantino informativo, redatto dal Comando Provinciale, per prevenire furti/truffe/rapine in abitazione, contenente suggerimenti e raccomandazioni utili;
  • incrementato la campagna di informazione per la formazione e la diffusione della cultura della legalità tra i giovani mediante l’organizzazione di 55incontri nelle scuole della provincia e più di 1000 alunni interessatiper accrescere nei giovani la cultura della legalità e la consapevolezza dell’importanza della sicurezza, favorendo la conoscenza e il rispetto delle regole.

Considerati i positivi risultati entrambe le iniziative sono state già proficuamente intraprese anche per l’anno in corso.

L’attività di prevenzione e contrasto dei reati continuerà, con ulteriore impegno, nel corso dell’anno 2024, appena avviatosi, inaugurato con l’attività svolta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rieti che, in poche ore e nella stessa giornata, ha arrestato, per ben due volte, un ventisettenne reatinoritenuto responsabile del furto di un’autovettura, di resistenza a Pubblico Ufficiale e di evasione.

L’arresto è scaturito dall’attività svolta a seguito di una segnalazione effettuata da un cittadino in merito al furto dell’autovettura di sua proprietà che aveva da poco parcheggiato in via Sassetti Sacchetti di Rieti. La Centrale Operativa di Rieti, ricevuta la segnalazione, ha immediatamente diramato le ricerche del mezzo rubato alle pattuglie in circuito. Gli equipaggi della pattuglia della Stazione di Cantalice e della Sezione Radiomobile della Compagnia di Rietisono così riusciti ad intercettare tempestivamente in piazza della Repubblica a Rieti l’autore del reato che, in effetti, era alla guida dell’autovettura trafugata. A quel punto, è nato un inseguimento terminato sulla S.S. 578 Cicolana, quando i Carabinieri, con un’abile manovra, sono riusciti a frenare la corsa del mezzo e trarre in arresto il soggetto per i reati di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale. Espletati gli atti del caso, l’uomo, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato collocato agli arresti domiciliari.

Questi, tuttavia, dopo poche ore, è evaso dalla sua abitazione. Sono, quindi, scattate le ricerche che hanno consentito di individuarlo mentre si aggirava a piedi per le strade di Rieti. Vistosi raggiunto, l’uomo ha però, più volte, spintonato i militari con l’intento di sottrarsi alla cattura. Ciononostante, la prontezza di riflessi dei Carabinieri ha permesso comunque di bloccarlo e, successivamente, di dichiararlo in arresto per i reati di evasione e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’Autorità Giudiziaria, informata di quanto accaduto, ha disposto che l’uomo fosse associato alla Casa Circondariale di Rieti ove si trova tuttora ristretto in attesa di giudizio.

 

 

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi