Altre Notizie

RIETI, SCUOLABUS: PETRANGELI SI SOSTITUISCE AL SINDACATI

Le scriventi OO.SS. territoriali di Rieti, nel cogliere con stupore le ripetute dichiarazioni del Sindaco Simone Pietrangeli che in qualità di azionista di maggioranza di ASM, nonostante più volte chiamato al confronto con le organizzazioni Sindacali sul futuro di ASM continua con manifestazioni mediatiche nel sostituirsi a ruoli sindacali che mal si addicono ad un datore di lavoro.
La messa a gara del servizio Scuolabus (atto dovuto) senza clausola sociale (da questa giunta era lecito aspettarsi qualcosa in più) ha innescato gravi rischi occupazionali; il servizio è stato aggiudicato alla Realitour; di questa vicenda conosciamo quanto emerso dagli organi di stampa e dalle voci di corridoio del palazzo Municipale perché nessuno dell’amministrazione comunale ha reputato utile un confronto con le Parti Sociali.
Stiamo inseguendo su questi temi l’amministrazione comunale da quando le voci sono divenute una dura realtà, ASM perde il servizio e rischia di lasciare dei lavoratori, con CCNL del TPL Pubblico, Full Time a casa e se tutto andrà per il meglio (come affermato dal Sindaco Pietrangeli) con la riassunzione in Reali rischiano il 50% dell’attuale salario oltre alle tutele e all’anzianità fin qui maturata, certo in una realtà in cui il lavoro è un lusso cosa devono pretendere questi lavoratori?
Noi come Organizzazioni Sindacali non accettiamo questo panorama, bisogna smetterla con “al peggio non c’è mai fine” noi siamo assolutamente convinti che la scorciatoia di far pagare il conto delle inettitudini e delle manifeste incapacità accumulate negli anni, ai lavoratori, sia una pratica da cancellare al più presto.
Solo con il Sindacato si possono trovare le soluzioni e chi pensa di poter cancellare la rappresentanza dei lavoratori assumendo a se parte datoriale e rappresentanza del lavoro stia scimmiottando il più vecchio repertorio corporativo.
Il Comune deve dare garanzie occupazionali in ASM, di cui è azionista di maggioranza, a tutti i lavoratori attualmente in forza.
I lavoratori attraverso la loro legittima rappresentanza sono disponibili a fare la loro parte, ora spetta alla Proprietà e all’Amministrazione Aziendale aprire un tavolo di confronto smettendo ogni strumentalizzazione mediatica.

Ci auguriamo uno scatto di ragionevolezza ma, parimenti, ci riserviamo ogni azione tesa alla salvaguardia degli interessi dei cittadini e dei lavoratori

Rieti, 13 Luglio 2016

FILT CGIL FIT CISL UIL Trasporti
f.to Sandro Caringi f.to Pietro Meli f.to Sandro De Luca

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*