Altre Notizie

Rieti, un murales al Flavio

Come trasformare una recinzione di cantiere in un’opera d’arte attrattiva turisticamente. Questa l’idea nata dalla collaborazione tra Confcommercio – Federalberghi ed il Liceo Artistico che, anche su suggerimento del Prefetto di Rieti, Chiara Marolla, hanno colto l’occasione della presenza della recinzione che circonda parte del Teatro Flavio Vespasiano per trasformare un manufatto che oscura la visuale di parte del meraviglioso teatro reatino in un’opera di valore artistico che abbellisce l’area e rappresenta anche una fonte di attrazione per i visitatori.

A realizzare, completamente a mano libera, i murales che hanno ricoperto la recinzione, sono stati i writers Francesco Leonardi, Moreno Colasanti, Lorenzo Laudazzi, Alessandro Calanchini, Luca Natali, coordinati dal Professor Bucci e dalla Professoressa Di Simone.

“Siamo molto orgogliosi di questa opera realizzata nata dalla creatività di giovani del nostro territorio e che riteniamo abbia le caratteristiche per rappresentare una fonte di attrazione turistica, come già avviene in tante città, – ha dichiarato Francesco Marinetti, presidente di Federalberghi Rieti – e di questo ringraziamo il Prefetto di Rieti e l’Assessore al Turismo e alle Culture del Comune di Rieti Diego Di Paolo, che hanno voluto di persona visionare il lavoro complimentandosi per la qualità e l’originalità dei murales”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*