Altre Notizie

SCIENZE DELLA MONTAGNA, CI SONO ANCORA POSTI: DATE DEI TEST E COME ISCRIVERSI

Per quanti non siano riusciti a partecipare all’open day del corso di laurea in Scienze della Montagna (Università degli Studi della Tuscia) dello scorso 24 settembre ci sono buone notizie in arrivo!
Per consentire alle nuove matricole di sostenere il test di accesso obbligatorio (e non selettivo) per perfezionare l’immatricolazione sono state infatti definite delle nuove date per i mesi di ottobre, novembre e dicembre:
• 12 e 26 ottobre 2018
• 9 e 23 novembre 2018
• 6 dicembre 2018
I test si svolgeranno presso la sede universitaria in Via Angelo Maria Ricci 35/A (Rieti).
Per effettuare il test occorre registrarsi e prenotarsi sul sito di Ateneo (QUI)

Per maggiori informazioni sulle modalità di prenotazione e di svolgimento del test si consiglia di consultare la sezione DIDATTICA E RICERCA/IMMATRICOLAZIONE E ISCRIZIONI del sito
La Segreteria Studenti resta a disposizione per qualsiasi chiarimento (scienzemont@unitus.it ; 0746-1732574)

Scienze della Montagna: un corso di laurea giovane ed innovativo che punta a formare laureati con capacità professionali di analisi, progettazione e gestione dei territori montani e delle loro risorse, con particolare riferimento alla realtà appenninica e mediterranea. Il piano di studi garantisce un’articolata preparazione nel settore agrario, forestale, ambientale ed economico attraverso un percorso formativo mirato a favorire la crescita imprenditoriale nei territori montani. La Laurea triennale consente l’iscrizione, previo superamento dell’esame di stato, all’albo dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali (Junior). Inoltre, a seguito dei catastrofici eventi sismici che hanno scosso l’Appennino Centrale, il Corso si è organizzato per assicurare che corsi teorici ed esercitazioni concernenti le misure di sicurezza in caso di terremoto si affianchino allo studio delle migliori strategie per la fase di ripresa post-sismica, così che il laureato possa svolgere ruolo attivo nel favorire la resilienza sismica territoriale.

Potrebbe interessarti anche